Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Las Vegas: slot e poker per riabilitare i pazienti con problemi motori

  • Scritto da Ca

Le slot machines e il poker a Las Vegas usati come terapia di riabilitazione per i pazienti con disturbi motori. 

Le slot machine a Las Vegas sono dappertutto. Dall'aeroporto appena si sbarca al negozio di alimentari alle centinaia di sale da gioco. Ma che sarebbero finite anche in un centro di riabilitazione della città chi lo avrebbe mai detto. Il rehab center dell'Health South hospital ha piazzato due videopoker per uno scopo totalmente distinto da quello solito, sbancare il casinò e sbarcare il lunario con un'ingente vincita in denaro: lo scopo è quello di aiutare i pazienti che vogliono un modo nuovo e creativo per completare la loro riabilitazione.

L'ospedale in questione tratta pazienti con disturbi provenienti da tante malattie, su tutte il Parkinson e le sue varie declinazioni genetiche ma anche per chi ha subito amputazioni o su tutto ciò che influisce sulla capacità motoria.
"Quello che sappiamo del gioco d'azzardo è che stimola la corteccia prefrontala, una zona del cervello che può essere danneggiata a seguito di un grosso trauma - ha detto a Fox News Sarah Tempest.
E stimolare la corteccia può aiutare i pazienti a migliorare l'attenzione la memoria che serve a far lavorare il corpo, il problem solving e il controllo degli impulsi.
I pazienti giocano sulle macchine per 15 minuti alla volta e non usano soldi veri. per i pazienti senza problemi cognitivi, invece, la terapia può aiutare al movimento e alla resistenza.
Tutto merito di uno dei terapisti della struttura: "Il marito di una nostra collaga - ha rivelato Sandy McGinnis - lavora con le slot machine per vivere e aveva parlato col direttore della sua idea. E lui ha detto sì".
Tempest riconoscie che molti dei pazienti dell'ospedale vedono le slot e il poker come parte della loro vita in questa parte del mondo.
Roba da far rabbrividire i nostri politici e politicanti che vorrebbero invecere sbattere tutti i giocatori d'Italia in un rehab center perché malati di gioco. Ma in America hanno già previsto tutto: "E' molto importante che però i medici trattino con cautela questi metodi affinché i pazienti poi non abbiano problemi nel controllo dell'impulso e vengano colpiti da forme di dipendenza", ha allertato lo psichiatra Keith Ablow.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.