Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Chris Ferguson: 'Penso solo a giocare a poker ma l'affetto dei players fa piacere'

  • Scritto da Cesare Antonini

Chris Ferguson alle Wsop 2016: 'Grazie sono molto contento del vostro affetto, è tanto importante per me'

Las Vegas - Le circostanze in cui lo riusciamo ad avvicinare non sono proprio convenzionali: appena fuori dal bagno dell’immenso corridoio che collega la Pavilion, la Amazon e la Brasilia e tutte le sale delle World Series Of Poker. Ma non ci facciamo scrupoli anche perché in questi giorni a Las Vegas è stata davvero dura trovarlo disponibile.  Lui è Chris Jesus Ferguson ed è tornato quest’anno, in queste Series al poker giocato. Come stanno andando? “Sono dentro all’888 (mentre scriviamo ha 660mila chips a 90 players left ed è settimo nel count, ndr) e ora sono in pausa, corro a giocare.

Comunque con otto cashes compreso il torneo che sto giocando non posso che essere soddisfatto, peccato per quel quarto posto (il 10mila dollari No Limit Hold’em 6 max per 183mila dollari, ndr) che poteva essere una vittoria”. 
In pochi minuti cerchiamo di toccare il tasto dolente, quello del ritorno. “In ogni caso bello rivederti al tavolo”, ci esce. Lui si batte il petto e dice: “Grazie è molto importante per me sentire il calore che avvertivo qualche anno fa e sono molto contento di questo”. 
Insistiamo: com’è la gente con te dopo tutto quello che è successo, dopo questi anni? “Io penso solo al poker!”, taglia corto Jesus. E’ tempo di tornare al tavolo. La sua magia rimane intatta. Al tavolo l’avevamo già percepita, dal vivo troviamo una persona solare e tranquilla, una bella sorpresa. 
Certo dopo queste ottime Wsop con il main event ancora da giocare l’allegria non puo’ certo mancare. Il cash più importante rimane il quarto posto da 183mila dollari di 11 giorni fa al 10mila dollari NLH 6 max championship. Bene all’Horse, una 26esima piazza da 15.088 dollari e altri due itm top 20 nel 565 PLO e nel 1.500 Dealers Choice 6 Handed. 
E’ andato a premi anche al Millionaire Maker e al 3mila dollari NLH sempre 6 handed. Un itm in 141esima posizione anche al 1.000 dollari del 26 giugno per nemmeno 2 mila dollaro, 1.997. 
In carriera ha vinto comunque 8,5 milioni di dollari ed è sempre 38esimo nella Usa All Time Money List. 
Il best cash in carriera è nel main event del 2000 quando il primo prendeva ‘appena’ 1,5 milioni di dollari. Field da 512 entries ma con qualità al tavolo: TJ Cloutier runner up, Annie Duke, Mike Sexton, Humberto Brenes, Barry Greenstein, Mel Judah player molto amico del nostro Michele Limongi, e tanti altri ancora. 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.