Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Non chiamatelo 'Fish', anzi sì: il poker pro del Nebraska da 5 Ring Wsop e 400mila $ vinti

  • Scritto da Ca

Si chiama Brandon Fish ma il suo nome non corrisponde alla sua carriera di poker player: 5 Ring Wsop e 400mila dollari vinti. 

Non chiamatelo "Fish". O meglio, sì, chiamatelo così ma solo perché è il suo cognome. Nomen omen un corno! Sì perché Brandon Fish, appunto, martedì ha centrato il suo quinto Ring Wsop Circuit vincendo l'Event #7: $365 No-Limit Hold'em  della tappa di New Orleans all'Harrah's Casino. Un regular vero e proprio il player di Kearney dello Stato del Nebraska che si porta a casa 24,412 dollari su 370 entries. Una cifra che non cambia la vita. Così come tutte le altre che ha centrato in carriera.

Il primo risultato utile lo ha centrato nel 2009 e poi non si è più fermato. Buy in piccoli e vincite regolari, questa la sua caratteristica. Così è arrivato ad accumulare 401.089 dollari con il suo best live cash che ammonta a oltre 62mila euro centrato nel 2015 sempre in una tappa del Wsop Circuit di Hammond. Era un high roller da 5.300 dollari, un bel salto per lui abituato anche a giocare i daily deep stack del Rio di Las Vegas durante le Wsop. Una seconda piazza, stavolta che ha seguito quella di quattro giorni prima, nello stesso evento, dove arrivò secondo ad un 1.125 dollari No Limit Hold'em. 
Ad agosto 2015 un'altra big win al Rungood Poker Series del Council Bluffs per 34mila dollari. Due mesi da 100mila dollari.
Lo vedremo di sicuro alle Wsop di Las Vegas dove gioca i tornei minori, i daily deep appunto ma l'anno scorso si è anche piazzato 117esimo al Little One for One Drop da 1.111 bigliettoni. Appena 3.437 dollari ma lui, a premio, arriva sempre. Provate a chiamarlo Fish, appunto.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.