Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Neymar Jr, tre sit and go privati alle Wsop e al tavolo anche Julio Baptista

  • Scritto da Ca

Nuovi dettagli sulla partecipazione del campionissimo Neymar Jr alle Wsop 2017, il prestigioso torneo di poker.

Tre sit an go con un primo, un secondo posto e un'eliminazione assai prematura. Una mano pazzesca, un colpo da campione e nei prossimi giorni potrebbe anche schierarsi in un torneo ufficiale col suo amico Julio Baptista, ex Real Madrid e Roma e che nell'ultima stagione ha militato nella Major League Usam nell'Orlando. E' il ruolino di marcia di Neymar Jr, la super stella brasiliana del Barcellona che è arrivata alle World Series Of Poker col desiderio di fare qualche partita in incognito ma che, alla fine, si è dovuta abbandonare a qualche scatto con i players al tavolo. 
Le Wsop, infatti, hanno organizzato dei sit and go privati per l'ex ambassador PokerStars anche se, all'inizio, avevano detto che stava giocando un satellite. In realtà erano tre sit da 2-3 tavoli con una ventina di players a partita. Tutti amici e giocatori scelti dallo stesso Neymar che si trovava a suo agio e voleva divertirsi.
 
Al tavolo anche i due pro brasiliani di PokerStars, Felipe Ramos e Andre Akkari oltre a Julio Baptista, il connazionale del player del Barcellona che si diverte molto col poker ed è molto noto in Italia per aver giocato due stagioni alla Roma ma con un passato all'Arsenal, al Siviglia e al Real Madrid. Poi è tornato in Brasile e l'ultima stagione ha giocato in America ma ora risulta svincolato.
 
Unico colpone trapelato dalle partite di Neymar sembra somigliare molto alle sue prodezze che per i calciatori comuni mortali sembrano quasi irrealizzabili. Si ritrova incredibilmente ai resti con 5-7 in mano contro un avversario che aveva settato gli Assi su un flop A-8-9. Turn bianca ma ecco il dribbling decisivo con Neymar che pesca nell'angolino del river un provvidenziale 6: scala e oppo a casa. Eh sì è proprio Neymar. 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.