Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Dinobreak in tour negli States: 'Un sogno giocare a poker con James Woods'

  • Scritto da Cesare Antonini

Gerardo "Dinobreak" Muro in viaggio negli States racconta a Gioconews.it il suo incontro col mito del cinema James Woods e la sua avventura tra divertimento e poker. 

"Per quelli della mia età stiamo parlando di un mito assoluto del cinema. Ci siamo cresciuti tutti. Averci giocato a poker per 3 ore al tavolo insieme è qualcosa di magnifico!". Gerardo "Dinobreak" Muro è in California dove si sta giocando il Los Angeles Poker Classic del Crown Plaza e in un side event da 350 dollari ha incontrato proprio lui, James Woods! "Non sapevo avesse così tanti risultati e che fosse un ottimo giocatore di poker. Vado a memoria ma basta citare Casinò di Martin Scorsese, Lo Specialista, Fino a Prova Contraria e anche Ogni Maledetta Domenica ma tanti altri ancora". Un attore e doppiatore di 71 anni che è ormai habitué dei circuiti di poker live.

Il suo successo esplode negli anni Settanta, prosegue negli anni Ottanta e poi nei Novanta diventa ancora più mainstream interpretando Il giardino delle vergini suicide (1999) di Sofia Coppola. Ha partecipato ad alcuni film negli ultimi anni, in ruoli secondari o da coprotagonista, tra cui La figlia del generale, Scary Movie 2, John Q, con Denzel Washington, End Game e Straw Dogs, in cui Woods interpreta il violento coach di football. Simpatiche le sue partecipazioni nei Griffin e nei Simpson dove appare spesso ridisegnato alla maniera dei personaggi delle due serie animate di maggiore successo degli ultimi 30 anni. 
E nel poker? Gioca tantissimo e tanti tornei low buy in ma appare spesso anche alle Wsop di Las Vegas. Il suo best live cash è la 24esima piazza di 12 anni fa proprio a Los Angeles nel 10.000 dollari del Lapc. In totale ha vinto quasi 250mila dollari e questi giorni sta giocando sempre al Crown Plaza e ha centrato 4 bandierine negli ultimi 10 dieci giorni.
Con Dinobreak è uscito "praticamente insieme dal torneo dove abbiamo giocato insieme per diverse ore - prosegue Muro - è simpaticissimo e alla mano e adora stare al tavolo da poker e scherzare con i suoi avversari".
Dinobreak di prepotenza ai tavoli di Los Angeles? "Macché sono in vacanza! Mi sono girato tutta la California con la macchina e mi sono fermato a Los Angeles qualche giorno. Già che c'ero mi sono giocato questo torneo e ho fatto qualche sessione di cash game. Oggi, con Woods, questo side event. Poi andrò a vedere i Clippers contro i Chicago Bulls visto che Danilo Gallinari è spesso ospite nei nostri locali quando è in Italia e ci ha ospitato per vedere lo spettacolo dell'NBA".
Poi toccherà a Las Vegas: "Il viaggio prosegue verso la Sin City e lì, però, ho plannato alcuni tornei del DeepStack Extravaganza del The Venetian. Giocherò principalmente i garantiti che partono tra qualche giorno da 100mila e 250mila dollari. Credo 4-5 eventi in totale", spiega Dino.
In Italia, però, lo vediamo più poco ai tavoli: "Mi diverto poco e spesso mi trovo a discutere con alcuni player. Siccome già il lavoro e la vita quotidiana creano tensioni e scocciature perché dovrei dovermi andare a cercare altro al tavolo da gioco?".
Appena torna, però, subito schierato ai tavoli: "Con Bubi (Stefano Facciolongo, amico fraterno e storico socio nei suoi locali milanesi, ndr) abbiamo già deciso di giocare l'evento #1 del Wsop Circuit di Campione d'Italia (21-26 febbraio, 400 euro buy in e 300mila euro garantiti) e poi altri tornei in programma ma devo controllare bene impegni e schedule", conclude "Break". E good luck per la sua "californication".
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.