Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Nadir Molinari, dal Psc Praga a IPO PokerStars: 'Ma il poker rimane un divertimento'

  • Scritto da Cesare Antonini

L'italosvizzero Nadir Molinari dai successi di Prga all'IPO PokerStars ma con i valori giusti al posto giusto. 

Campione d’Italia - “Giocavo solo cash game e poi gli amici mi hanno convinto a giocare i tornei e da un anno e mezzo mi diverto anche negli mtt. Qualche risultato è arrivato ma non ho l’ansia da prestazione, anzi, vengono prima altre cose, l’amore, il lavoro, è così”. Nadir Molinari è schierato ai tavoli di IPO sponsored by PokerStars ed è reduce da un tavolo finale prestigiosissimo al 1.100 euro National Championship del Psc Praga, l’evento che l’anno scorso ha annunciato la fine dell’Ept e quest’anno il suo grande ritorno. Ironia della sorte. E Molinari è uscito ottavo per 34.000 euro: “Certo quando sei lì poi pensi sempre allo “scalino” più munifico che avresti potuto centrare ma va benissimo così. E poi era Natale ed è stata una grandissima soddisfazione!”.

Ottimi risultati live che crescono piano piano. Tuttavia Nadir ha davvero altre cose nella sue “classifica” privata prima del poker: “In tanti mi hanno detto di buttarmi subito nel main event da 5.300 euro ma io due giorni dopo dovevo essere in ufficio a Lugano per alcuni impegni. Così con un mio amico siamo tornati da Praga in macchina e alle 7 del mattino successivo ero già al lavoro”.

A proposito, di cosa si occupa Nadir? “Mi occupo di gestione di edifici commerciali, immobili, gestiamo i contratti, le utenze, le manutenzioni e tutte le pratiche relative a questo settore”.

Testa sulle spalle ma con qualche progetto sul poker live che esiste eccome: “Dopo IPO voglio andare a Rozvadov e poi a Monte Carlo dove finora ho fatto solo side event al massimo da 2.200 o da 1.100 e dove sono uscito due volte in bolla. Quest’anno potrei fare il main event ma, come detto, non voglio esagerare e l’importante è divertirsi”.

Non a caso a Molinari piace molto il terzo classificato del suo torneo: Simone Miracoli! “Ha rifiutato anche lui di giocare il main per correre dalla sua famiglia. E’ davvero un ottimo player e un ragazzo magnifico”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.