Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Un ritratto di Donald Trump realizzato con monete e poker chips

  • Scritto da Ca

Un ritratto di Donald Trump realizzato con poker chips e 4.000 pezzi di centesimi di dollari, l'ultima opera di Daria Marchenko e Daniel Green. 

Dozzine di poker chips sulle spalle di Donald Trump. No, non è l’ennesimo scandalo dell’eclettico presidente degli Stati Uniti d’America ma l’opera d’arte di Daria Marchenko e Daniel Green noti per aver dipinto il presidente Vladimir Putin utilizzando proiettili della guerra nell’Ucraina dell’est nel 2015. Si chiamava “Face of War” e Marchengo, la 34nne ucraina, ricevette anche minacce di morte e di rapimento dopo aver reso nota la sua creazione.

Il dipinto di Trump è descritto come “rich and cheap”, ed è costruito con 4.000 monete di dollari di vario taglio oltre alle poker chips che cadono sulle spalle del business man ora residente nella mitica Casa Bianca. L’opera si chiama “Face of Money” e pare stia già scatenando una discussione molto accesa: tutto nasce dall’ordine di Putin a Trump di ridurre la sua presenza diplomatica in Russia di oltre 700 dipendenti. Donald aveva ribattuto: “Grazie, risparmierò un sacco di soldi!”.

Da qui l’ispirazione di Green: “Sei così cheap? Come puoi essere il presidente americano? Così ho pensato che le monete potessero essere il miglior modo per mostrare il suo ritratto. Naturalmente usando la valuta più piccola possibile, un cent e cinque centesimi”, conclude Green.
Le chips? “Beh fa politica internazionale come se stesse giocando, a volte vince, a volte perde, grande!”, concludono gli artisti.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.