Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

La sentenza di Scrivo! L'avvocato calabrese vince il main event Wsop Circuit Italy

  • Scritto da Cesare Antonini

Salvatore Scrivo vince il main event del Wsop Circuit Italy su un field di 186 players e vola al Global Casino Championship da 1 milione di dollari.

 

 

Campione d'Italia - “Proprio al tavolo finale ho giocato malissimo ma la fortuna, almeno stavolta, non mi ha girato le spalle”. E’ Salvatore Scrivo, 47enne poker player di passione e avvocato di professione, a vincere il main event del Wsop Circuit di Campione d’Italia su un field tostissimo di 186 entries che hanno pagato un buy in di 1.100 euro. E’ lui a mettere in riga anche due avversari temibilissimi nel late stage come Marco Graziano, che finisce terzo, ed Eugenio Peralta che voleva accarezzare il sogno di volare al Global Casino Championship e infilarsi l’anello Circuit.

Ring e “sedia” al Gcc da 1 milione di dollari, invece, per Scrivo che si prende anche la prima moneta da 42.000 euro forse nella peggior giornata per lui: “Al day3 avevo giocato un grande poker chiudendo tantissimi bluff. Oggi ho voluto mettere pressione sempre ai miei avversari ma non mi sono piaciuto. La fortuna mi ha aiutato”. Come nell’ultima mano dove con una donna di picche ( e un otto) chiude il flush al turn dove va ai resti con Peralta che aveva chiamato con top pair Jack con AJ in mano. Niente da fare per l’ottimo Peralta che sognava fortemente l’anello.
Per Scrivo una grande soddisfazione ed è la sua vittoria più grande in carriera dopo il tavolo finale centrato all’evento #1 di marzo 2017 Wsop Circuit vinto da Fabio Romer.
E’ il momento delle dediche: “Lasciatemi mandare un messaggio dolce di questa vittoria ai tesori più belli della mia vita, i miei figli”. Lavora come avvocato nel suo studio omonimo e si divide “tra Torino, Milano e il mio paese natale Serra San Bruno in provincia di Vibo Valentia”.
 
 
Sfiora il bis di anelli Marco Graziano che si prende il gradino più basso del podio con un pizzico di rammarico. Ha comandato il day2, è stato tra i migliori del day3 e per buona parte chip leader e comunque può essere soddisfatto del podio e del “quasi” anello dopo quello vinto alla prima edizione  del Wsop Circuit che, intanto, chiude la quarta edizione di successo per un format ormai entrato nei calendari pokeristici di tutta Italia e di tutta Europa.
A proposito di Europa la poker room campionese come sempre gestita magistralmente da Andrea Bettelli, ceo della Cpt, ha tenuto botta in un momento storico davvero duro per il poker live vista la concomitanza e l’incrocio con eventi top in Europa, partendo da Barcellona e passando per Rozvadov. I 1.202 entries dell’evento #1 sono un grande risultato ma gli oltre 2.500 buy in di tutti gli 11 giorni di festival hanno portato la solita massa di giocatori in una delle poker room più importanti del Continente.
Ma sono stati giorni anche di livello internazionale visto che nel lago Ceresio hanno volato le splendide imbarcazioni del campionato mondiale di motonautica di Formula 2. Un evento che ha attratto tantissime presenze che il paese ha gestito benissimo pur essendo un centro di appena 2mila abitanti.

Soddisfazione e complimenti al sindaco di Campione d’Italia, Roberto Salmoiraghi e all’amministratore unico del Casinò, Marco Ambrosini che hanno saputo ricevere, gestire e coniugare perfettamente due impegni così importanti e concomitanti, il campionato mondiale di motonautica e la tappa italiana del circuito international dei campionati mondiali di poker di Las Vegas.

Prossimo super evento l’IPO25 dal 31 ottobre 2017 con in palio 1 milione di euro garantito che si preannuncia stellare visto ilo livello di adesioni gia pervenute all'organizzazione. Ma oltre al'IPO, non mancheranno anche altre fortissime novita

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.