Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lo slovacco Karabincik vince il Million Nova Gorica: niente back to back per Iodice, peccato per Savinelli

  • Scritto da Cesare Antonini

Lo slovacco Patrik Karabincik vince il Million Nova Gorica: niente back to back per Iodice, peccato per Savinelli troppo short al tavolo finale. 

Nova Gorica - “Chi ha vinto? Il player slovacco? Sono contento, era lui che se lo meritava, ovviamente una volta uscito io”. Marco Iodice ha visto fermarsi in quinta posizione il suo sogno di compiere un back to back pazzesco a distanza di un anno esatto e incorona così Patrik Karabincik, player slovacco di 28 anni che aveva eliminato proprio lui il player campano portandosi a casa una prima moneta da 300.000 euro. C’è stato qualche aggiustamento del payout in realtà e, alla fine, tutti felici e contenti in un gran finale del MILLION Premier Event da 1 milione di euro garantito e superato dai 1.583 entries da 700 euro di buy in.

Torneo esemplare quello di Karabincik che partiva tra i più short al final table televisivo. Ha raddoppiato chirurgicamente due volte con coppia di 6 e con coppia di donne e si è messo un po’ più comodo. A 5 left dopo l’uscita anche di Carlo Savinelli che era approdato fin troppo short al tv table penalizzato dai 10 left agli 8, pesca KK e va ai resti con Iodice che aveva resistito fin troppo e voleva andare all’attacco. A9 per Marco che non trova aiuti sul board. Rimasto con un buio pesca AA. Ironia della sorte per lui c’è un 4up che però gli allunga la “vita” giusto di un paio di mani.
Capitolo a parte lo merita Giovanni Chiofalo, volto noto nei circuiti live italiani che uscirà terzo per 93.000 euro come recita il count ufficiale. Ha davvero sconquassato il torneo scontrandosi con quello che fin lì aveva dominato il torneo, il rumeno Danut Radu. Su di lui forse il colpo della giornata: totalmente in bianco Chiofalo punta tutte le strade. Al turn Radu centra two pair KJ. Una Q al river mostra quattro quinti di scala sul board: Chiofalo manda i resti e Radu passa! Prende una carica pazzesca e sfrutta tutta la sua edge facendo danni a tutti gli stack degli avversari. Non tira il freno a mano, però, Giovanni, che entra in uno spot con 5-6 suited. Hitta doppia coppia, sempre contro Danut che ha QQ in mano. Sembra la mano giusta per prendere il comando in maniera assoluta: il board si paira, però, al turn e al river e Radu azzoppa Chiofalo con una doppia superiore.
Chiofalo esce terzo e prima tocca a Mauro Spuro così i due stranieri riescono a giocarsi il titolo.
I due più tight e attenti riescono a giocarsi l’heads up. In vantaggio netto Radu che prova a chiudere il discorso. Karabincik, però, è sempre lui e gestisce small ball l’heads up. Riesce a portarsi in vantaggio capovolgendo tutto e poi, tornato leggermente dietro a Radu entra in un colpo con J3 di cuori e flopp colore. L’avversario ha doppia K8 e sui resti al turn dello slovacco dice: “Non posso non chiamare, penso”. Tanka un po’ e mette trovando quello che temeva. Poi Q5 vs. 10-6 e lo slovacco vince il secondo Million Premier Event.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.