Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Scusi chi ha fatto primo? Nel gran finale Wsop l'Italia prova a vincere il braccialetto!

  • Scritto da Cesare Antonini

Le World Series of Poker entrano nel gran finale e l'Italia prova gli ultimi assalti al braccialetto da campione del mondo! Tanta qualità, tante speranze!

"Se entra in palla Pesca son fottuti, e poi c’è Sammartino…Sammartino! Buonocore e Bognanni coi loro numeri e a metacampo c’è Speranza che è una belva eh!”. Noi siamo qua e prestissimo (speriamo!) saremo là, al 50ennale delle World Series of Poker di Las Vegas, con la vestagliona di flanella (eh sì che al Rio Casino con quel freddo dell’aria condizionata a palla ci sta bene), birra gelata, frittatona di cipolla e rutto libero! Anzi no altrimenti la sicurezza del Rio ci sbatte fuori. Stiamo tifando i nostri players che ormai sono amici e che sentiamo tutti i giorni e li seguiamo da anni. Abbiamo parafrasato Fantozzi e la mitica partita dell’Italia interrotta dalla telefonata della corazzata Potemkin. ''Se mi entra in palla Bettega son fottuti, questi...e poi c'e' Cabrini...Cabrini, Causio coi suoi numeri...e poi a metacampo c'e' Benetti che e' una belva, eh!’’. I soldi li vincono loro e se li meritano tutti. Ma il tifo non mancherà mai.

 

 

Dario Sammartino, Marco Bognanni e Andrea Buonocore ci sono andati vicinissimi al braccialetto che manca da troppo tempo. Specie i primi due.

Dario c’ha detto che “queste Wsop finora benino ma niente di che”. E alla nostra esortazione “vuoi il cazzo di braccialetto giusto??”. Lui ha risposto “certo che sì!”. Intanto si è portato a casa oltre 300mila dollari mentre la stava per combinare anche sul Wsop.com online. Ma il suo obiettivo è lasciare il nome sul wall delle World Series anche se continua a mostrare una continuità imbarazzante estendendo le sue skills anche nei tornei più difficili del pianeta. Vedi l’Horse, appunto, o il 25mila $ Plo. Tanta roba.

Anche per Pescatori finora c’è più delusione che contentezza anche se tre cash sono arrivati. Tanti Day2 e ci si è messa anche la febbre durante lo Stud. “Finora bilancio deludente, ma mancano ancora tanti eventi”.
Andrea Buonocore arrivò un po’ a corto di fiato (di chips insomma) nel late stage ma è ancora on fire e continua a macinare cash oltre che il premio più importante vinto dagli azzurri in questo 50ennale.
Ci aspettiamo un colpaccio da Gianluca Speranza che ha in canna sicuramente qualcosa di qualitativamente più importante rispetto a tanti altri. E il settimo posto online con Dario e Pesca al final table ne é l’ennesima riprova. Uno che ha vinto due super premi nei super tornei dot com di PokerStars può vincere qualsiasi cosa. E un altro ex Wsop bracelet in corsa è Davide “Zizinho” Suriano: anche lui qualche deeprun e qualche cash interessante. C’è ancora tempo anche per lui per uscire alla distanza!
Ma sono tanti gli azzurri a Las Vegas e molti altri sono ancora in arrivo! Salutiamo volentieri i nostri amici David Bravin, Lorenc Puka, Roby Begni, Ricky Trevisani, Maurizio Giuseppucci, Alex Longobardi, Gabriel Iemmito, Luigi Curcio, Vito Geruzzi, Angelo Marseglia e tanti altri ancora che stiamo seguendo e tifando! E per festeggiare aspettateci! Ma intanto vincete tutto!
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.