Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

La 'convivenza' felice del poker live col Covid-19 da San Marino a Venezia fino a Rozvadov

  • Scritto da Cesare Antonini

San Marino, il ritorno di Venezia e il boom di Rozvadov: il poker live si riprende prima del previsto dopo il Covid-19. 

 

L’abbiamo già detto e lo ribadiamo: eravamo molto, ma molto più pessimisti sulla ripartenza del poker live con l’emergenza coronavirus in corso. Ma con le ultime notizie addirittura recuperiamo un casinò in Italia dove giocare a poker, quello di Venezia, e si riparte ancora prima a San Marino con il ritorno dell’Italian Poker Open e a fine mese sempre l’Italia è protagonista a Rozvadov con l’altro super format tricolore, l’Italian Poker Sport di EuroRounders al King's. Un agosto da 900mila euro garantiti per tre tornei. A “Ca’ Noghera” c'è l’esordio di Imperium Events nella casa da gioco lagunare e Pklive360.net alla Giochi del Titano.

Garantiti ovviamente calibrati proprio per la “convivenza” (ecco siamo riusciti a dirlo anche noi!) col virus e con le difficoltà ancora in essere a livello logistico e di spostamenti oltre che economiche: siamo sicuri che in molti siano rimasti con bankroll personali, prima che pokeristici, adeguati per affrontare una trasferta live?

Ottime, quindi, le scelte di adeguarsi alla realtà con la consapevolezza che, invece, si potrebbe tornare a giocare subito a certi livelli. Meglio non rischiare, quindi.

Però il segnale è meraviglioso. Dal 31 luglio (ma i sat iniziano il 27) al 4 agosto l’IPO ritorna in quel di San Marino. Non al Palace Hotel ma nella poker room dei Giochi del Titano. Peccato per aver saltato in pieno Covid-19 l’evento di Nova Gorica e poi l’attesissimo San Remo da 1 milione garantito. Una mazzata pazzesca per il movimento. Ora si torna e, forse in fretta e furia, il ceo Andrea Rocci ha piazzato questa data per cercare di tenere la “macchina calda”. Scelta condivisibile e sarà il primo super torneo che si giocherà comunque nel cuore dell’Italia. Sarà un test importantissimo per tutti.

A fine agosto salutiamo con gioia la riapertura del casinò di Venezia al poker live. Dopo Tilt Events incredibilmente si era deciso di chiudere la doppia location, Ca’ Noghera e Ca’ Vendramin al gioco dal vivo. Non conveniva più? Assurdo per una sala da gioco del genere rinunciare ad eventi di primo piano. Alla fine Wpt, La notte del poker e tantissimi format sempre di Tilt Events negli ultimi anni riscossero grandi successi. Ora, con San Remo ci sarà anche Venezia. Con Campione d’Italia chiuso e sempre più lontano da una possibile riapertura, Saint Vincent potrebbe ripensarci. Altrimenti le location rimangono queste. Date calde quelle di fine agosto in cui ci sarebbe dovuta essere Barcellona col super Pspc di PokerStars ma che non avrà luogo e siamo portati a pensare che tanti players voleranno in quel di Rozvadov, al King’s Resort.

Sul finale lanciamo il “compitino” della settimana. Ma con questa situazione sanitaria negli States siamo così sicuri che le World Series of Poker saranno live tra ottobre e novembre? Se i contagi non scendono per agosto la vediamo durissima visto che il primo torneo importante in Europa c’è stato ai primi di luglio col Balkan Poker Circuit e la fine del lockdown era stata più o meno a metà maggio per l’Italia e tanti altri Paesi. Almeno due mesi in cui la curva dei positivi scenda dal plateau sembrano necessari. Cercheremo di capire come stanno le cose. Seguiteci, anche dal mare. Noi siamo qua.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.