Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Pennsylvania ora è fatta: entro fine 2018 al via slot, table games e poker online

  • Scritto da Ca

La Pennsylvania apre al gioco online: al via il periodo di consegna delle licenze all inclusive da 10 milioni di dollari. 

Durante una recente audizione sul budget statale alla Camera, il direttore esecutivo della Pennsylvania Gaming Control Board, Kevin O'Toole, ha offerto un calendario generale per l'implementazione del poker online nello Stato in questione.

O'Toole ha detto ai legislatori che il Consiglio di amministrazione non sta solo elaborando norme temporanee per il gioco d'azzardo online, ma prevede di iniziare a consegnare le prime licenze per gli operatori a metà aprile. Il PGCB ha iniziato ad accettare applicazioni interattive già dal mese scorso.

E ci sarebbe già una data: grazie alle disposizioni di legge, la data di metà aprile sembra offrire un buon punto di partenza per il lancio del poker online in Pennsylvania.

Una volta avviato il processo c'è una finestra di 120 giorni per i casinò terrestri della Pennsylvania per richiedere le licenze operatore disponibili. Se alcune licenze rimangono dopo tale periodo iniziale di 120 giorni, tali licenze saranno rese disponibili per i casinò qualificati fuori dallo stato e le società di gioco online.

All'interno di quel periodo di 120 giorni c'è un altro periodo iniziale di 90 giorni in cui i casinò dello stato di Categoria 1, Categoria 2 e Categoria 3 possono richiedere una licenza di gioco online completa. Il costo di tale licenza è di $ 10 milioni e autorizza il licenziatario a offrire slot, table games e poker online.
A partire dal giorno 91, la licenza all-inclusive da $ 10 milioni si divide in tre categorie: slot, giochi da tavolo e poker. Ognuna di queste licenze costa $ 4 milioni e i casinò a terra dello stato possono richiederne una, due o tutte e tre.
Trascorsi 120 giorni, le stesse licenze sono disponibili per le entità esterne "qualificate" precedentemente citate, allo stesso costo - $ 4 milioni per licenza.
Inoltre, una seconda deadline inizia quando PGCB inizia ad accettare le domande di licenza, poiché per legge, il PGCB riceve 90 giorni per approvare un'applicazione ricevuta.
Tuttavia l'attuale mancanza di norme anche temporanee, insieme con la cronologia delle licenze di cui sopra suggerisce che i giochi online potrebbero non avviarsi fino almeno al quarto trimestre del 2018.

Il numero di domande ricevute nei primi 90 giorni fungerà da importante punto di riferimento per il poker online della Pennsylvania e fornirà agli osservatori un'immagine più chiara di come il mercato futuro scoppierà.
Qualche limitazione potrebbe esserci per la maggior parte delle licenze di gioco online disponibili. Gli operatori terrestri dovrebbero competere con gli interessi fuori dallo stato in quello che sarebbe un ambiente molto aperto.
La mancanza di chiarezza su questo fronte deriva da una disposizione nota nell'atto di riforma del gioco e da una decisione ancora da definire sulle pelli.
Non solo lo stato ha penalizzato gli operatori di gioco online con un'erosione del 54% sulle slot online (il noto), ma si parla ora di limitare il numero di siti Web (skin) che un operatore può possedere.
Queste limitazioni online potrebbero condizionare un po' il mercato e renderlo poco competitivo soprattutto verso l'esterno.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.