Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Francia, via libera al decreto su recupero saldi giocatori

  • Scritto da Amr

La Commissione europea dà il via libera al decreto della Francia sul recupero del saldo dei giocatori in mancanza di eredi legittimi.

Via libera da parte della Commissione europea al progetto di decreto relativo alle modalità di liquidazione e di recupero della cifra del saldo dei giocatori in mancanza di eredi legittimi, dovuta allo Stato da La Française des jeux nel quadro della lotteria online e da parte degli operatori di giochi o di scommesse online riconosciuti dall'Autorità di regolamentazione dei giochi online. Il periodo di stand still a Bruxelles è infattio scaduto senza che siano state presentate osservazioni o commenti in grado di allungare i tempi.

I CONTENUTI - L'articolo 17 della legge n. 2010-476 del 12 maggio 2010 relativa all'apertura alla concorrenza e alla disciplina del settore dei giochi d'azzardo online, prevede che gli operatori dei giochi online siano tenuti a versare allo Stato, alla scadenza del termine di 6 anni dopo la chiusura di un conto giocatore, le somme accantonate e che non è stato possibile restituire al giocatore. In pratica, l'operatore chiude un conto provvisorio sia nel caso in cui egli non possa convalidarlo alla luce dei documenti giustificativi o delle formalità richiesti che permettono, in particolare, di verificare l'identità del giocatore e il suo indirizzo e di assicurarsi della sua maggiore età, sia nel caso in cui il giocatore ne faccia richiesta. Esistono altresì dei conti convalidati ma abbandonati dal loro titolare.
Attraverso il progetto di decreto notificato, si propone di consentire l'applicazione del presente articolo, precisando la procedura applicabile al recupero delle somme. Si tratterà di mettere in atto, su base annuale e per i conti chiusi da più di 6 anni, una procedura di pagamento spontaneo in contanti presso un contabile pubblico. La procedura sarà distinta se si tratterà di conti giocatori online disciplinati dall'Autorità di regolamentazione dei giochi online (Arjel) o dei conti della lotteria online di La Française des jeux, disciplinati dalla direzione del bilancio. In ogni caso, l'ordinatore sarà il regolatore.


LE MOTIVAZIONI - Come si legge nella notifica inviata a Bruxelles, "è importante emanare il presente decreto: per poter attuare l'articolo 17 della legge n. 2010-476 del 12 maggio 2010, relativa all'apertura alla concorrenza e alla disciplina del settore dei giochi d'azzardo online; per recuperare delle somme conservate da alcuni operatori ma che non appartengono a loro e che ritornano allo Stato nel giro di 6 anni".
-
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.