Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Portogallo nuova meta del poker live: il Tda, con Scalzi, sbarca a Estoril

  • Scritto da Cesare Antonini

Il poker live troverà nel Portogallo la nuova location ideale per i principali organizzatori europei e internazionale. 

Portogallo nuova meta per il "futuro prossimo" del poker live europeo. Proprio ieri, mercoledì 5 dicembre, abbiamo analizzato i dati del settore dal vivo con aumenti doppi, anno su anno, rispetto a tutti gli altri “verticali” di gioco del mercato portoghese. La liquidità condivisa di poker online sta dando un impulso pazzesco al live nella terra lusitana che ospiterà a breve i principali tornei e un’importante conference della Tournament Director Association il prossimo 21 dicembre.
A guidarci in questa nuova meta del poker dal vivo è un Td esperto come Christian Scalzi già al lavoro con questi nuovi partner: “Il mercato portoghese spingerà tantissimo e a breve usciranno con tantissimi nuovi eventi con partner importantissimi - spiega Scalzi appunto - la location principale sarà il Grand Casino di Estoril dove la Scuola Internazionale Croupier, Jca, sta facendo dei corsi per addetti portoghesi non solo di poker ma anche di table games come Black Jack e altri e per la Roulette”.

 


Il 21 dicembre, quindi, cosa succede? “Ci sarà una conferenze come quella organizzata l’anno scorso con la Cpt a Campione d’Italia dove si parlerà di Tda con addetti ai lavori e anche con una platea di spettatori in loco e in diretta streaming per interagire e fare domande. Sono stato contattato dal casinò portoghese in questione per virare verso le regole internazionali visto che, in questo Paese, c’erano delle consuetudini un po’ bizzarre ed è il momento di fare chiarezza su molti aspetti. E’ un modo per dimostrare che il Portogallo punta molto sul poker live e su questa location”.
Gli “ingredienti” alla base ci sono tutti: “Grazie all’impulso della liquidità condivisa di poker online c’è la convinzione che si possa fare molto bene - analizza Scalzi - se poi pensiamo che la location ha costi ottimi e assai convenienti sia per gli hotel che per il vitto (una birra media, per dire, costa 2 euro) c’è la sensazione molto forte che si creerà un’offerta assai competitiva. Vicino c’è Lisbona, la zona della casa da gioco è bellissima e i satelliti sulle nuove piattaforme liquide possono portare gente da Francia e Spagna anche”.
Sul Portogallo c’hanno messo gli occhi anche i top reg: “Il giocatore medio latino è molto “apprezzato” dai top grinder perché lo giudicano molto impulsivo e forse poco skillato. Per questo in molti amavano Sanremo o Deauville tanti anni fa. Certo poi il mind set è cresciuto e ora in certi paesi è dura per tutti. Tuttavia il Portogallo potrebbe attrarre anche per questo”.
Scalzi sarà ospite della conference e con lui ci saranno Renato Morais, casino Manager Casinò Estoril e Daniel Cordeiro e Jose Cabral responsabili poker  Casinò Estoril: “Daremo un’infarinatura generale delle regole del Tda e andremo a toccare soprattutto quelle parti che i giocatori pensano di conoscere bene ma dove commettono ancora molti errori - spiega Scalzi - ad esempio le stringbet, le chiamate fuori posizione e altre problematiche tipiche. Parleremo del button ante e del big blind ante, dei vantaggi e degli svantaggi di queste formule. Analizzeremo anche lo shot clock, ad esempio”.
Mercato da seguire e appuntamento da non perdere per capire come crescerà il poker live in Portogallo.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.