Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Il grande mistero del poker online in Pennsylvania

  • Scritto da Ca

Il grande mistero del poker online in Pennsylvania: al via il gioco online ma dell'hold'em e delle sue varianti nessuna traccia ancora. 

 

 

Quella che doveva essere la settimana per il lancio dei primi test sul poker online rappresenterà, invece, l’ennesimo rinvio. Parola del Pennsylvania Gaming Control Board (PGCB) che ha confermato che non sono previsti lavori sulle piattaforme. In pole position dovrebbe esserci sempre PokerStars che sarà il primo operatore a lanciare poker online in Pennsylvania.  

I termini vengono continuamente spostati in avanti e non si vede la luce per il poker, nonostante il gioco d'azzardo online sia andato live in Pennsylvania il 15 luglio scorso aggiungendo un altro Stato Usa a quelli che si stanno dotando di una propria regolamentazione. Come noto il poker non è stato incluso nelle offerte iniziali di giochi con soldi veri. "Prossimamente", hanno detto gli operatori e il balletto delle date è iniziato senza avere, però, una reale contezza sul momento effettivo di lancio.

Il portavoce di PGCB Doug Harbach ha dichiarato: “PGCB non ha in programma alcun test per questa settimana. Mount Airy e PokerStars stanno lavorando per lanciare scommesse sportive e prodotti online (slot, tavoli, poker). Tuttavia, a questo punto, non so se testeranno tutti i loro diversi prodotti contemporaneamente o in momenti diversi”.

Il fatto che il poker online non sia una priorità è ormai acclarato. I players della Pennsylvania sono entusiasti del lancio del poker ma anche assai impazienti e piuttosto arrabbiati.  Ma perché questa freddezza da parte degli operatori? I profitti del poker online impallidiscono rispetto alle scommesse sportive.

A luglio, le entrate delle scommesse sportive online del New Jersey sono state di $ 13,9 milioni e le entrate del poker online sono state di $ 1,9 milioni e rappresentano solo 1/10 delle entrate totali del gioco online. I giochi peer-to-peer sono ovviamente più difficili da testare rispetto alle app di casinò online e scommesse sportive. Ma nel 2019 non dovrebbero esistere grosse difficoltà visto che, anche i problemi di geolocalizzazione che avevano creato imbarazzi nel New Jersey e nel Nevada, erano stati risolti. Insomma testare una poker room online non dovrebbe rappresentare queste grosse difficoltà.
 
I casinò autorizzati sono SugarHouse, Harrah’s Philadelphia, Hollywood Casino, Mount Airy, Parx, Valley Forge, Sands Bethlehem. Come detto Mount Airy Casino e PokerStars sono già pronte, poi c’è Valley Forge Casino e GVC / partypoker, Harrah’s Casino e 888 / WSOP.com e Harrah’s con Wsop e 888.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.