Logo

Boris Johnson fa slittare le riaperture dei casinò e il poker live è ancora fermo per il Covid-19

I casinò in Inghilterra non possono più riaprire ad agosto per il Covid-19 e il poker live non può ripartire nelle sale da gioco. 

I casinò in Inghilterra non apriranno nel mese di agosto, come previsto, dopo un cambiamento dell'ultimo minuto da parte del governo britannico e il poker live rimane sostanzialmente senza location per giocare.

Il Casinò Hippodrome di Londra, top location per l’hold’em e le sue varianti, è uno dei tanti casinò britannici che non aprirà le porte, per una nuova direttiva emessa dal Primo Ministro Boris Johnson dopo un briefing di venerdì mattina scorso che ha frenato le riaperture di vari settori.

Johnson ha esortato il pubblico a seguire le misure di sicurezza e ha detto che le location e le attività che dovevano aprire il 1 agosto, non saranno più in grado di farlo.

La decisione è un duro colpo per gli operatori di casinò in Inghilterra e per il poker dal vivo visto che tutte le sale da gioco sono state chiuse da fine marzo per aiutare a prevenire la diffusione di COVID-19.

Da allora i costi sono aumentati, con il solo Rank Group che ha perso £ 10 milioni / $ 12,2 milioni al mese. Il governo ha dato una pausa al settore a luglio quando ha detto agli operatori promettendo la riapertura poi slittata poche ore fa.

Eppure i casinò avevano pubblicato rapidamente le linee guida sulla sicurezza approvate anche dal Betting and Gaming Council (BGC).

Tuttavia, Johnson e i suoi consulenti ora credono che il paese non sia pronto per i casinò o le piste da bowling per tornare al loro businessi. Dugher ha rapidamente criticato il governo per la sua apparente mancanza di logica o di processi decisionali basati su prove scientifiche e statistiche. Ma il Covid-19, in effetti, è stato sottovalutato sulle prime dallo stesso Johnson e alcune zone dell'Inghilterra sono diventate zone rosse e sono entrate in lockdown totale o parziale. Ad esempio le persone che vivono nelle città del nord, compresa Manchester, non possono più visitare altre case o frequentare luoghi di culto.

I critici hanno già bollato l'annuncio di preavviso come una vergogna. Tariq Hussain, un membro del consiglio di Bradford, ha definito "sacrilego"  chiudere le moschee durante la festa musulmana di Eid al-Adha. Insomma, anche Johnson sceglie posizioni dure e autoritarie, adesso,
Il tasso di infezione giornaliero nel Regno Unito è aumentato leggermente nell'ultima settimana da una media di 500 a poco più di 700. Tuttavia, scende il tasso di mortalità continuano a diminuire.
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.