Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

L'Illinois legalizza di fretta il gioco e il poker online e anche la liquidità condivisa

  • Scritto da Cesare Antonini

L'Illinois vara il suo Gaming Act per regolare il gioco online incluso il poker e fa in fretta anche per unirsi agli altri Stati Usa. 

I rappresentanti dello Stato dell'Illinois Robert Rita e Jonathan Carroll hanno presentato venerdì un disegno di legge che legalizzerebbe il gioco d'azzardo online, incluso il poker. Si chiama HB 3142 e creerebbe l'Internet Gaming Act (IGA) dopo che llo stato ha già regolato le scommesse sportive legali, sia in agenzia che online. La prima scommessa sportiva legale è stata piazzata quasi un anno fa, il 9 marzo 2020. Sfortunatamente, è stato solo pochi giorni prima che iniziassero i lockdown della pandemia e il settore aspetta ancora di esplodere. Poi, però, le scommesse hanno ripreso il via grazie alla ripresa degli eventi sportivi. Ma le cose non sono cambiate perché, all’inizio, i giocatori dovevano creare il loro account di persona. Il governatore ha rinunciato a quella regola un paio di volte a causa della pandemia e, a questo punto, il regolamento è scaduto.

A differenza di altri stati, che hanno trascinato i piedi per ottenere regolamenti, anche dopo l'approvazione del gioco d'azzardo online, il disegno di legge dell'Illinois mira a garantire che le cose procedano rapidamente. Quando e se il Bill diventerà legge, l'Illinois Gaming Board avrà 90 giorni per redigere i regolamenti del settore. Il disegno di legge dice anche al Consiglio di adottare il maggior numero possibile di regolamenti da altri stati e le regole attuali per i casinò fisici per rendere il processo il più rapido e semplice possibile. È come un operatore di poker online che sceglie di utilizzare il software di un'altra società, invece di crearne uno proprio da zero.

Se un operatore che ha già una licenza per le scommesse sportive richiede una licenza per un casinò online o un poker, il Consiglio deve rilasciargli una licenza temporanea di un anno entro 30 giorni.

Il potenziale Internet Gaming Act dell'Illinois approva anche i patti di gioco interstatali, quindi il pooling di giocatori multi-stato sarebbe possibile per il poker online. Nevada, New Jersey e Delaware hanno attualmente una rete di poker interstatale, l'All American Poker Network, popolata da WSOP.com in Nevada e New Jersey e tre racinos con base a 888poker nel Delaware. PokerStars ha il New Jersey e il Michigan e potrebbe presto unirsi anche in Illinois.

In attesa c’è anche la Pennsylvania visto che le normative consentono contratti di gioco interstatali, ma lo stato non ne ha ancora stipulati.  Inoltre, lo stesso Michigan, che originariamente non consentiva i contratti interstatali, ha approvato un disegno di legge separato per correggere l'errore. L'industria del poker online del Michigan è viva solo da poche settimane e non sono stati presi accordi multi-stato.

I costi di licenza sono insignificanti. Il disegno di legge aprirebbe il mercato a 13 licenze, una per ciascuno dei dieci casinò e tre ippodromi dello Stato. Ogni titolare di licenza, a sua volta, potrebbe avere fino a tre skin.
I costi sono molto ragionevoli. Ogni licenza inizialmente costerebbe $ 500.000, con una tariffa di rinnovo di $ 250.000 ogni quattro anni. L'aliquota fiscale è del 12% sul lordo.
L'Internet Gaming Act dell'Illinois costringerebbe gli operatori a implementare protocolli di gioco responsabile come l'autoesclusione volontaria e i limiti di deposito. Inoltre stanzia $ 10 milioni per programmi di gioco d'azzardo problematico attraverso il Dipartimento dei servizi umani.
Share