Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Usa, le restrizioni anti Covid si allentano ma per il poker mascherine obbligatorie

  • Scritto da Cesare Antonini

Nel Mississippi la Gaming Commission ha allentato le restrizioni ma rimarranno obbligatorie le mascherine per le poker room. 

Venerdì la Mississippi Gaming Commission ha revocato le restrizioni sui casinò legate al Covid-19, compresi i limiti di occupazione ma rimarranno, almeno per ora, le mascherine obbligatorie per i players e gli avventori.

Tuttavia i regolatori del gioco del Mississippi hanno attenuato le regole sull'uso della mascherina. Ma le sale da poker si attengono alle linee guida federali (almeno per ora) che richiedono ancora l’obbligo di mascherina per tenere al sicuro tali partite.

La commissione ha rilasciato giovedì una dichiarazione che negava tutte le direttive precedenti e ha esortato i licenziatari a seguire invece le linee guida pandemiche locali e statali, come segnala Cardschat.

I 36 casinò del Mississippi (e nove sale da poker) sono stati oscurati nel marzo 2020. Sono stati riaperti due mesi dopo, a maggio, al 50% della capacità e con i protocolli di pulizia in atto. Ma i clienti non erano tenuti a indossare le mascherine fino a luglio.

Le sale da poker hanno riaperto nell'ottobre 2020 e hanno giocato 5 handed. Le barriere in plexiglass e le mascherine erano obbligatorie.

Gli standard di luglio 2020 sono stati aggiornati a marzo 2021, portando i limiti di capacità di un casinò al 75%.

Nonostante la revoca da parte della Mgc di tutte le restrizioni Covid, i casinò del Mississippi sembrano intenzionati a mantenere in vigore le regole per indossare la mascherina, almeno per ora. Al Palazzo Imperiale di Biloxi, sede di una sala da poker da 10 tavoli, il casinò aderirà agli standard di sicurezza federali. "Stiamo seguendo le linee guida del CDC (Center for Disease Control)", ha detto un rappresentante di IP Biloxi.

Il vicino Beau Rivage Resort & Casino, venerdì ha pubblicato una dichiarazione sulla sua pagina Facebook, spiegando come questa revoca delle restrizioni non altererà ancora i protocolli del casinò:

“Per la sicurezza dei nostri dipendenti e ospiti, continueremo a richiedere le mascherine nelle proprietà di MGM Resorts in questo momento. Man mano che gli sforzi di vaccinazione continuano, rivaluteremo i nostri protocolli di salute e sicurezza coerenti con la guida di esperti sanitari, i requisiti normativi in ​​evoluzione e il contributo dei nostri ospiti e dipendenti ".
Né l'IP Biloxi né il Beau Rivage hanno in programma però tornei di tornei di poker nel prossimo futuro.
All'inizio del 2020, il Mississippi aveva nove sale da poker. Ma dall'inizio della pandemia, solo sei si sono riaperte.
A Tunica, la patria originale del poker da casinò del Mississippi c’è una sala da 25 tavoli dell'Horseshoe Casino Tunica, la sala da poker più grande dello stato ma sei tavoli sono inattivi.
Share