Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Angeloni, Premier Events: 'L'Italian Poker Sport (e non solo) sbarca al King's di Rozvadov'

  • Scritto da Cesare Antonini

L'Italian Poker Sport sbarca al King's Casino di Rozvadov dal 15 al 19 novembre per 200mila euro garantiti: la storia di Antony Angeloni ceo Premier Events. 

Il poker live italiano sbarca al King's Casino di Rozvadov e ad approdare nella terra di Leon Tsoukernik è Antony Angeloni con il format al quale è più affezionato: dal 15 al 19 novembre ecco l'Italian Poker Sport da 200mila euro garantiti. Qualche italiano ha già organizzato dei tornei a "Roz" (vedi Massimo Basto) ma questa è la prima organizzazione esistente e operante tra Italia, Slovenia e San Marino, ad entrare nella prestigiosa sala in cui, mentre parliamo, si stanno giocando le Wsop Europe e che è diventata ormai punto di riferimento in Europa, appunto.
Una grande soddisfazione per il padre di Ips, Antony Angeloni, ceo Premier Events che con Lele Sgherza, sempre in prima linea nella macchina organizzativa dei grandi tornei di questi ultimi anni, volerà al King's: "Non so se siamo il primo brand italiano ad entrare a Rozvadov ma adesso mancava un format nazionale nella room in questione (in effetti vengono organizzati puntualmente lo Spanish o il German tournament - esordisce Antony - per me la soddisfazione è enorme. Sette anni fa è nato a San Marino questo brand che poi ha girato anche in Slovenia e l'idea era quella di internazionalizzare il brand e di portare i nostri players a Rozvadov per fargli conoscere una location di riferimento per il poker europeo".

Una festa nella festa: "Il 19 novembre è il mio compleanno e sono 7 anni che esiste Ips". Si festeggerà a dovere. 

Naturalmente l'obiettivo è quello di coinvolgere i players italiani al King's Casino anche se, costretti dalle limitazioni italiane e dalla situazione gravissima in cui versano le nostre case da gioco, in molti sono già spesso volati tra la Repubblica Ceca e la Germania per giocare tornei interessantissimi e dove trovano un'offerta quotidiana di poker live.
 
 
Ma non c'è solo questo nel deal con la sala di Leon: "Sono nati dei discorsi coi manager del King's dove, alla base, c'è l'idea di portare eventi di spessore ancora più importante e progetti in ballo che non mi sento ancora di palesare visto che è tutto da definire sulla base dei primi confronti che abbiamo avuto".
Qualcosa di pronto, però, pare già ci sia ma Angeloni non molla: "Stiamo pianificando il 2019 e, quando si dovesse concretizzare il tutto, vi posso solo dire adesso che sarà una grande annata per il poker e per il gli italiani".
Intanto si parte da Ips che all'ultimo evento organizzato al Perla di Nova Gorica si attestò sui 1.100 entries solo per il main event: "E' un marchio che trascina ormai i players fidelizzati che sono tantissimi e sta crescendo molto. E non vuole fermarsi per questo voliamo a Rozvadov per portare lì i nostri giocatori e l'esperienza italiana".
Tanta carne al fuoco, comunque: "Posso annunciare anche che, tra ottobre e novembre, ci sarà un Mini Ips a San Marino con in palio sei pacchetti per giocare a Rozvadov. Con questo evento creiamo il primo link tra una nostra location e Rozvadov. E per il mese di marzo stiamo organizzando un altro format a Rozvadov che potrebbe generare un positivo entusiasmo", conclude Angeloni.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.