Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

'Zizinho' Suriano: 'Il 'Tana' torneo ideale e aspetto la finale, intanto sfidatemi su Lottomatica'

  • Scritto da Cesare Antonini

Davide 'Ziziznhooo' Suriano parla del poker online, del suo lavoro da coach e della splendida atmosfera del Tana delle Tigri di Nova Gorica. 

Se Max Pescatori ha vinto non si può parlare di grande successo al tavolo nello scorso weekend anche per Davide “Zizinho” Suriano. Ma di successo, lui e noi, parliamo lo stesso. Perché? Ma perché il Tana delle Tigri è stato un grande successo: “Ok, non vado spesso in trasferta per giocare tornei low buy in ma il 'Tana' è il torneo perfetto per spendere poco e incontrare tanti amici e farsene di nuovi che magari hai incontrato sui tavoli online – racconta Suriano – è vero che è smile guaranteed ma ha raggiunto e superato come fa spesso i 100mila euro di montepremi. Poi in field ridotti con 400 persone è più facile raggiungere i vertici della competizione. Poi è possibile 'freelorrarlo' con i tanti sat online e le promo del valore di un cappuccino o di un cornetto grazie alla room di Lottomatica”.

Atmosfera magnifica, in effetti, orari comodi per godersi l'ottimo cibo e vino locale. E tanto poker di qualità. Per “Zizinho” che “coacha” alcuni players è stato il momento giusto per vederli dal vivo e per stare un po' con loro: “Ho due 'cavallini' che stanno giocando, Alessandro Pagliuso, nome già abbastanza conosciuto nel settore e Michele Amabile, due ottimi players – spiega Suriano durante una pausa del main event - li alleno prevalentemente via Skype. Gioco e spiego in tempo reale l'action o faccio review di mani che hanno già giocato o che ho io nel mio archivio. MA spesso li faccio giocare e li ascolto in diretta mentre dicono a voce alta i loro thinkin process e, se c'è qualche errore, li correggo. Per chi non ha mai avuto lezioni da me può iscriversi su Lottomatica e poi contattarmi. Vi aiuterò gratuitamente!”. Mica male come offerta.
Cosa stai giocando? Heads up è sempre la tua specialità anche se a Las Vegas non sei riuscito ancora a ripetere il titolo da Campione del Mondo che conquistati qualche anno fa? “Gioco prevalentemente heads up cash game sulla mia room preferita, Lottomatica ovviamente. L'action nel poker online italiano è calata ma grazie alla mia sala da gioco riesco a grindere bene e non posso proprio lamentarmi. Mi sto ripetendo. Ah venitemi a sfidare anche for fun, il mio nickname è 'Zizinhooo'. Parlando delle World Series io ci riprovo sempre e speriamo che succeda anche se un singolo torneo con quel field è davvero difficile da rivincere. L'anno che ho vinto ho battuto player molto forti mentre quest'anno gente meno preparata mi ha eliminato. Sempre parlando di varianza, ecco”.
E' un momento delicato per il poker ma Suriano non si perde d'animo e si rivolge ai giocatori: “Potete iniziare tutti come ho fatto io. Mi divertivo, poi vincevo quindi mi sono appassionato e, alla fine, ho anche investito sul mio lavoro dopo che ho avuto i risultati. Sono diventato anche coach partendo dai freeroll che possono giocate tutti senza perdere soldi e comunque investire il costo di un caffè senza rischiare nulla”.
Il messaggio, in effetti, è anche un po' in difesa dagli attacchi che subisce il gioco legale e anche un gioco d'abilità come il poker: “Mi piacerebbe vedere un politico o un ente che prendesse in carico il compito di dimostrare che il poker è un gioco d'abilità come è successo in un paese scandinavo. Se un pro gioca 100 partite contro un neofita, tendenzialmente deve finire sempre in favore di chi sa giocare. Ma in Italia nessuno si è esposto mai più di tanto e il poker può solo rimetterci ingiustamente”.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.