Logo

Cristiano Blanco: 'Un blog dove parlare di poker, gaming e delle mie passioni'

Torna Cristiano Blanco, poker player e manager di Unibet, con un blog dove parlerà di gaming, poker e non solo.

“Ormai è difficile parlare semplicemente di Texas hold'em. Pur rimanendo una grande passione, il poker sarà solo uno dei tanti argomenti di cui scriverò nel mio blog rinnovato. Sui miei social, io adoro parlare con i miei amici di diversi argomenti. Spazio molto, ma quando scrivi su Facebook tutto prima o poi si perde nei meandri della tua bacheca. Allora ho pensato di dare al tutto un po’ di struttura. Con un blog appunto.” Cristiano Blanco, già poker player e ora manager nel settore del gaming in Unibet Kindred Group, introduce così il suo nuovo spazio creativo dove, appunto, tratterà una varietà di argomenti.

Andiamo a scoprire cosa, di preciso: "Io adoro leggere, allora ho pensato di recensire tutti i libri che ho letto. Uno dopo l’altro li metterò tutti. Stessa cosa per le località che ho visitato in giro per il mondo, includendo città e anche hotel. Sai quando si legge una recensione online non sai mai la credibilità di colui che l’ha scritta, perché non la conosci, ed è difficile valutarla. Io ci metto la faccia. E se un libro, per esempio, fa schifo, io lo dirò. Un’altra mia grande passione è la comunicazione, la contro-informazione e l’attualità. Quindi parlerò anche di tempi abbastanza sinossi e controversi, dando il mio punto di vista.
Non mancherà ovviamente uno spazio al gioco online. Casino, scommesse e, ovviamente, poker.

Immagino tratterai nel tuo blog la situazione attuale del Gaming in Italia. Ci vuoi dare qualche anticipazione? “Si, certo che ne parlerò. Ovviamente siamo in un periodo nero. Il decreto Dignità influenzerà negativamente tutto il mercato, soprattutto a partire da luglio 2019. In particolare, gli operatori che non hanno punti a terra o comunque una rete di affiliazione radicata sul territorio saranno quelli che faticheranno di più. Inoltre, la tassazione è stata aumentata nell’ultima manovra di bilancio. Non ci siamo fatti mancare niente. Il mercato è sempre meno attraente per nuovi operatori, e ci sono grandi possibilità che chi sarà forte abbastanza da resistere (come detto grazie agli shop o agli agenti) aumenterà il margine di guadagno dalle quote delle scommesse o il payout delle slot. Tutto ciò per mantenere un business sostenibile vista l’impossibilità di farsi pubblicità e dovendo pagare tasse alte. Alla fine, c’è una grande probabilità che questo aumento della tassazione e il blocco della pubblicità sarà pagato dai giocatori. Noi, come Unibet non lo faremo perché è contro i nostri principi. Ma non so se tutti gli operatori la vedranno come noi…”, conclude "the Italian Stallion"!. E good luck!

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.