Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Wsop 2021, Moneymaker rinuncia: 'Non posso contagiare mio figlio con il Covid'

  • Scritto da Redazione

Il timore di potersi ammalare di Covid e poi contagiare il figlio di 9 anni spinge il pro Chris Moneymaker a non partecipare alle Wsop 2021: l'annuncio su Twitter.

 

La 52esima edizione delle Wsop perde un possibile protagonista illustre.

Christopher Moneymaker, vincitore dello storico appuntamento di Las Vegas nel 2003 e artefice della rivoluzione dell’industry dell’hold’em nel mondo, ha infatti deciso di non partecipare, cancellando il viaggio previsto nella Striscia in vista delle Series in calendario dal 30 settembre al 23 novembre. 

Ad annunciarlo è lui stesso, con un post sul suo profilo Twitter.

 

Le motivazioni? La pandemia di Covid ancora in corso. Su Twitter infatti scrive: “Mio figlio di 9 anni non può essere vaccinato e non voglio portargli il virus a casa”. Per poi concludere la frase con l'hashtag #nextyearihope (“l'anno prossimo, spero”, Ndr), con un auspicio che ci sentiamo senza dubbio di fare nostro, non solo per le Wsop e i pokeristi, ovviamente.

 

Questa non è l'ultima delle “disavventure” per Moneymaker.
Alla fine di maggio il nuovo pro di Americas Cardroom si sarebbe visto confiscare ben 12mila euro da PayPal, gigante dell’elaborazione dei pagamenti, per aver raccolto sul suo account denaro per un campionato di fantasy sports online, con una presunta violazione dei termini della piattaforma.
Dopo aver minacciato PayPal di azioni legali su Twitter, il giocatore americano ha visto i suoi fondi rimborsati, ma  l'azione legale contro PayPal andrà avanti perché quando Moneymaker ha reso nota la sua storia, tante altre persone sono uscite allo scoperto accodandosi all’ex campione Wsop ed ex pro PokerStars. E Chris sarà un consulente nel processo collettivo che continuerà con Bensamochan che rappresenta tutti i danneggiati da PayPal.
 
Share