Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Giocano a Conchè in un circolo abusivo, denunce e sequestri

  • Scritto da Mr

In Sicilia bisca clandestina in un circolo abusivo interrotta dalla Guardia di finanza di Bagheria: sette denunce per gioco d'azzardo e locale sotto sequestro.

Due mazzi da poker jolly compresi, tante fiches, e via ai giri di Conchè francese in un garage adibito a circolo, totalmente abusivo. Così alcuni giorni fa passavano il tempo sei giocatori al tavolo di un locale nel centro di Bagheria, comune della città metropolitana di Palermo, in Sicilia. A interromperli, il blitz della locale compagnia della Guardia di finanza nell'ambito dei controlli per verificare il rispetto delle norme anti-Covid.

 

Gli uomini delle Fiamme gialle, guidati dal comandante Matteo Di Giulio hanno così scoperto e sequestrato una bisca clandestina. Insospettiti dal continuo via vai in un locale in centro hanno effettuato un sopralluogo e trovato sei avventori intenti a giocare a carte utilizzando soldi e fiches. Denaro in contanti è stato rinvenuto anche all'interno di una cassettina in legno posta sopra il bancone per la somministrazione di bevande: il prioprietario del locale, di fatto gestore di questa attività totalmente avbusiva, non aveva alcuna autorizzazione. I sette uomini presenti all'arrivo dei finanzieri sono stati tutti denunciati per organizzazione e partecipazione al gioco d’azzardo.

 

Di fatto, nel locale, stando alle disposizioni vigenti all'epoca dell'episodio, non è stata riscontrata alcuna violazione delle norme anti-contagio, e anzi ciascuno dei presenti era dotato di mascherina correttamente indossata a copertura di naso e bocca, ma di sicuro c'è da rilevare che, mentre le sale da gioco e i circoli ricreativi sono chiusi, per fermare le attività illegali è necessario un capillare controllo del territorio e l'intervento delle forze dell'ordine. Tra i giocatori di Conchè scoperti a Bagheria, due sono percettori di reddito di cittadinanza.

Share