Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

durrrr si confessa a Nick Schulman: 'Ecco perché sono top nello Short Deck'

  • Scritto da Ca

Altro colpaccio di Poker King che mette davanti alla telecamera sia Tom Dwan che Nick Schulman per analizzare lo Short Deck. 

Il field degli ambassador è di prim’ordine. Ovvio che qualsiasi produzione diventi attrattiva e di grande livello. Poker King ha prodotto un nuovo video con Tom Dwan che si è seduto con il pro Nick Shulman per discutere di come è stato in grado di essere leader nel regno degli high stakes prima nel Pot Limit Omaha e poi nello Short Deck poker. Molti professionisti considerano Dwan come uno dei 5 migliori giocatori di Short Deck al mondo, ma ha giocato e studiato i giochi molto più a lungo durante il suo tempo a giocare a nose bleed stakes a Macao e in Asia.

Mixare un player tecnico e aggro come durrrr e il gioco molto più legato all’azzardo come lo Short Deck è stata una miscela pazzesca. Molti nuovi giochi e format diversi compaiono di tanto in tanto ma pare che lo Short Deck sia ormai inserito tra le varianti fisse del giochino. Anche le Wsop lo hanno aggiunto al programma di eventi e sembra che sarà una presenza fissa anche lì.

Lo Short Deck ha impiegato un po 'più di tempo per radicarsi nelle Americhe, ma i professionisti high stakes lo giocano all'estero da molti anni. Dwan è stato uno dei primi americani a provare il derivato del Texas Hold'em meno le carte basse (i 2-3-4-5 sono estratti dal mazzo). La sua abilità come guru Plo lo ha aiutato ad accelerare la curva di apprendimento.

"Ogni volta che cambi gioco, succederanno cose belle", ha detto Dwan. “Lo Short Deck presenta un sacco di elementi interessanti."

Secondo Nick Shulman, Dwan è diventato uno dei “migliori 5 players SD al mondo. La gente parla di te come se fossi un esperto".

"Stavo giocando a SD davanti a molte persone", ha spiegato Dwan. "C'è stato un tempo in cui ero molto più avanti di tutti perché nessun professionista ci stava giocando. Ci ho lavorato per due anni e con puntate molto alte".

Schulman si chiedeva se la squisita esperienza in PLO di Dwan lo avesse aiutato a diventare uno dei migliori giocatori al mondo. "Devi vincere più showdown nel Plo. Devi accettare che questo deve accadere a volte", ha commentato Shulman.

"Fino a un anno fa, molte persone vedevano male lo SD, ha spiegato Dwan. “Ci sono punti intuitivi che le persone hanno perso perché erano nuovi nel gioco e avrebbero perso punti di alto valore".

Dwan ha osservato che molti professionisti hanno approcciato lo Short Deck con un lavoro da solver, ma non sarebbero stati in grado di eseguire giochi cash perché i professionisti foldavano troppo nei punti dove dovevano correre un rischio maggiore in piatti più alti.

C'è un aspetto “gamboool” dello Short Deck, che ha attirato i giocatori d'azzardo high-stakes in Asia, proprio come il modo in cui PLO è diventato un enorme successo in Europa durante il boom del poker online. L’Omaha, soprattutto PLO, era stato un gioco d'azione per molti giocatori d'azzardo negli Stati Uniti meridionali. Mentre la maggior parte delle sale da gioco e dei casinò dal vivo si concentravano su Texas Hold'em, Omaha8 o Stud, il PLO si è rapidamente diffuso tramite Internet.

PokerStars ha aggiunto Short Deck alla propria piattaforma, chiamandolo 6+ Holdem. Altri europei e sudamericani si stanno avvicinando allo Short Deck.

"Non è così difficile essere un cane moderato in Short Deck. Questo è importante perché fa per un buon gioco d'azzardo. È già grande in Asia, ma sta iniziando a prendere."

Shulman ha commentato che "Dwan è ancora una sorta di mistero perché non è mai facile da leggere, il che è vero da oltre un decennio, e cerca di fare "cose ​​pazze o non convenzionali".

Dwan ha ammesso di aver fatto cose stupide ogni tanto, ma non sempre ha funzionato. Ma era disposto ad ammettere quando ha sbagliato e si è adeguato di conseguenza. Quando le cose andavano bene, questo atteggiamento gli dava più margine di manovra per continuare a provare cose nuove con un approccio fuori dagli schemi.

Tanti altri elementi interessanti sono nel video con Schulman.

 

Share