Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Super truffa di poker live a Bali: pensionato australiano perde 200mila $

  • Scritto da Cesare Antonini

Un pensionato australiano scammato a Bali per 200mila dollari in una partita di poker privata. 

Andare in vacanza a Bali, dopo essere andati in pensione. Finalmente un po' di riposo, di svago, dopo anni di lavoro. E non solo: Joe, di Perth, Australia, era anche convinto che stesse sbancando gli avversari a poker . Insomma, un sogno che sembrava potergli far passare gli ultimi anni della sua vita nell'agio e al mare e al sole. Magari anche con qualche bella donna.
"Ho perso tutto, tutta la mia pensione e la liquidazione". Ben 200mila dollari frutto di uno scam di poker davvero sopraffino. L'uomo ha rivelato il suo volto ai media australiani e il suo nome, Joe, e la sua storia sta facvendo il giro del mondo.

Ma com'è andata? L'uomo è stato agganciato da una donna in un centro commerciale. La domanda era semplice: da dove vieni? Joe ha accettato di parlare della sua storia e di perth, la sua città, di fronte ad un bicchiere a casa della donna. Il nonno australiano è arrivato a casa e i familiari della donna stavano giocando a poker. Joe è stato coinvolto a mettere appena 200 dollari come posta iniziale. L'uomo ha iniziato a vincere e al tavolo è arrivato un uomo molto ricco, forse un produttore di diamanti o di petrolio. La posta cresceva sempre di più ma Joe vinceva e l'uomo ha messo sul tavolo 50.000 dollari. A quel punto la famiglia in questione ha dato una mano al 66enne per provare a vincere ancora più soldi e dividere le vincite con la famiglia che sembrava averne davvero bisogno. Secondo loro Joe non poteva mai perdere e così è andato a prendere i 50mila bigliettoni a Perth. Pensando di essere in una collusion conveniente Joe si è spinto fino a prosciugare tutto il suo fondo pensione: 200mila dollari in totale. Gli ultimi soldi li ha consegnati in un locale di Manila, nelle Filippine, e Joe è rimasto al tavolo convinto che i suoi complici fossero andati al bagno. Ovviamente nessuno è mai tornato: "Ho perso tutto, la mia pensione, il mio fondo, la liquidazione. Lavoro da quando ho 15 anni e ho mandato tutto in fumo - spiega l'uomo - in cinque minuti ho visto andare in fumo tutta una vita. Mi sento così male e mi sento così stupido".
La polizia avverte di non farsi coinvolgere in queste strane partite. I truffatori sono criminali professionisti abili con la psicologia e probabilmente non si farebbero scrupoli dovessero capire di essere stati scoperti.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.