Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

La ex star Nba, Charles Oakley baro all'Ultimate Hold'em del Cosmopolitan

  • Scritto da Ca

Charles Oakley, ex pro Nba, scoperto mentre barava all'Ultimate Poker al Cosmopolitan di Las Vegas. 

L'ex giocatore professionista di pallacanestro Charles Oakley ha rischiato grosso per aver barato al tavolo da Ultimate Texas Hold'em al Cosmopolitan di Las Vegas. Ma gli è andata di lusso, e vediamo perché.

Oakley ha giocato per cinque squadre nella sua carriera nell'NBA, ma l'apice della carriera l'ha conosciuto nel suo decennio con i New York Knicks. Si è specializzato in difesa e al rimbalzo ed è stato uno dei giocatori migliori del campionato. Nella stagione 1993-1994, ha stabilito un record per 107 presenze in una sola stagione, inclusi i playoff.

Il 54enne è stato scoperto a luglio da un video di sicurezza mentre bara in tre mani al Cosmopolitan ad un tavolo Ultimate Texas Hold'em. Ultimate Texas Hold'em è un gioco da casinò basato sul poker, da non confondere con l'hold'em ovviamente.
Secondo TMZ, Oakley avrebbe ritirato un gettone da $ 100 dopo aver capito che stava per perdere una mano, Chiaramente questo non è permesso. Nella stessa sessione, Oakley ha aggiunto due volte delle chips alla sua scommessa quando ha visto che avrebbe vinto. Su quelle due mani, ha vinto 125 dollari.
Oakley è stato arrestato dagli agenti del Nevada Gaming Control Board Enforcement al casinò e trasmesso nel centro di detenzione della contea di Clark. È stato accusato di "aggiungere o togliere la sua puntata" quando il risultato del gioco era già determinato, che è un crimine di classe B in Nevada. Sebbene fosse solo il suo primo reato e per una quantità relativamente piccola di denaro, Oakley avrebbe dovuto affrontare da uno a sei anni di carcere e fino a una multa di $ 10.000 se fosse stato condannato.
Fortunatamente per Oakley, il procuratore distrettuale è stato clemente anche perché non aveva precedenti.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.