Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gordon Vayo e quei 700mila $ vinti da guardare e non toccare su PokerStars

  • Scritto da Cesare Antonini

Problemi per Gordon Vayo: i legali di PokerStars chiedono lo spostamento della giurisdizione dalla California all'Isola di Man. 

Caso Gordon Vayo, i legali di PokerStars stanno spingendo nello spostamento della giusdizione competente all'Isola di Man dalla California. Nei Termini e Condizioni di uso di PokerStars, è previsto che siano i giudici dell’isola britannica a decidere ogni contenzioso legale con i players sul .com. Così il caso dell'utilizzo illegale di Vpn da parte dell'ex pro, rischia di finire in un tribunale decisamente meno favorevole per Vayo.

E il cambio di giurisdizione, infatti, non è gradito dai difensori del giocatore. I legali di PokerStars sostengono inoltre che la California non sia competente perché “gli avvocati di Vayo sostengono che tutte le azioni oggetto di questa causa sono state compiute dal suo cliente in Canada”. Per la giurisprudenza della Corte Suprema USA quindi vi è un difetto di competenza ed i tribunali statunitensi non possono decidere, al massimo il ricorso doveva essere depositato in Canada.

Il tribunale della California ha rinviato la causa all’udienza del 6 novembre, dovrà prima valutare le eccezioni sul difetto di competenza sollevata dai legali della room.

Il vice campione del mondo del 2016, Gordon Vayo pare abbia giocato con il Vpn (strumento che consente di camuffare il proprio IP) dalla California durante l’event da $1.050 dello SCOOP 2017, da lui vinto. PokerStars appena scoperto l’inganno ha bloccato la vincita da $700.000 per redistribuirla agli altri players, ma è arrivato il ricorso dagli avvocati del giocatore americano sono ricorsi alla giustizia ordinaria.
L’importo è ancora accreditato sul suo account ma, in attesa della sentenza, non può ritirarlo.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.