Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

John Arne Riise si lancia nel poker professionistico e fonda un team

  • Scritto da Ca

L'ex calciatore di Liverpool e Roma, John Arne Riise fonda un poker team e recluta players bravi al tavolo ma anche a livello social. 

Da calciatore ricordiamo un sinistro pazzesco. Specie con la Roma. Da direttore sportivo, diciamocelo, non ha brillato anche se un norvegese al Birkirkara non deve aver trovato questo terreno fertile e predisposto ad un certo tipo di calcio e di organizzazione. Ma John Arne Semundseth Riise non si abbatte (il conto in banca infonde serenità non v'è dubbio) e l'ex Liverpool, Roma e Fulham si lancia in un'altra avventura: sarà il capitano di una squadra di poker professionistica, che sarà da lui stesso fondata.

Ad annunciarlo è stato lo stesso norvegese, al sito specializzato poker.no. “Saremo un team composto da quattro o cinque giocatori e probabilmente aprireremo anche un canale Youtube”.
L'incarico, in realtà, arriva da una room: "Sono stato incaricato di costruire la squadra di poker di Betsson, che viaggerà e parteciperà ai principali tornei in Europa e Las Vegas. Sarà fantastico!".
È molto motivato a scommettere sul poker in questo momento:"Avremo quattro o cinque giocatori in giro, posteremo contenuti su Insta Stories, come detto stiamo lavorando per un canale YouTube e filmeremo per tutto quello che facciamo, ma l'obiettivo è principalmente di giocare un buon poker", dice l'ex giocatore del Liverpool.

Chi si unisce alla squadra è Riise in persona che decide: "Sono andato a Dublino ora, per parlare e vedere i giocatori. Voglio giocatori che siano bravi a poker ma anche bravi nei social media". Come ds di un team poker non sembra affatto male. E se raisa come calcia di sinistro aiuto a chi se lo trova in posizione al tavolo da gioco.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.