Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Arresti e sequestri per milioni di dollari in due poker club di Houston

  • Scritto da Cesare Antonini

Milioni di dollari sequestrati, arresti e denunce per due poker club di Houston: l'accusa è riciclaggio di denaro.

Non è propriamente uno scandalo alla Molly Bloom ma una decina di milioni di dollari per riciclaggio di denaro tramite due sale da poker hanno portato a diversi arresti  nella zona di Houston, in Usa. Non sono partite private come quelle che organizzava la “poker princess”, però. Sarebbero coinvolti il Post Oak Poker Club e il Prime Social Poker Club, due room che dal 2017 hanno accumulato circa 10 milioni di dollari in depositi bancari. Dopo gli arresti avvenuti ieri mattina, primo maggio, i conti bancari del club non direttamente collegati sono stati congelati e quindi sono stati sequestrati.

Gli agenti di polizia di Houston hanno portato il proprietario del Prime Social, Dean Maddox, e il suo direttore generale, Brent Pollack, fuori dalla loro sala da poker al 7801 Westheimer Avenue. in manette, prima che iniziasse un torneo di Texas Hold Em da $ 150.000 garantiti. Anche Steven Farshid, vice direttore generale del Prime Social e Mary Switzer, il controllore, sono stati arrestati, ha detto l'ufficio del procuratore distrettuale in una dichiarazione.

Alcuni agenti sotto copertura hanno giocato ai tavoli del Prime Social dopo che un certo numero di richieste di assistenza per  furti e minacce  sarebbero stati collegati a un possibile caso di riciclaggio di denaro, secondo un processo civile presentato dall'ufficio del Procuratore della Contea di Harris.

Agli agenti ”è stato chiesto di pagare una quota associativa, una fee all’ingresso e una fee per giocare al tavolo da poker", dichiarano i documenti. Gli ufficiali hanno anche comprato chips da poker e “gli è stata addebitata una tassa per giocare".
 
Gli agenti sotto copertura poi hanno trasformato le loro chips per una quantità non specificata di vincite in denaro.
 
L'ufficio del procuratore distrettuale ha esaminato i dati del club e ha scoperto che gli operatori avevano aperto quattro conti bancari che da ottobre 2017 al 31 gennaio di quest'anno avevano accumulato sei milioni di dollari. Una "grossa porzione" era in contanti.
 
Maddox, Pollack e Farshid, che sono tutti imputati nel contenzioso civile e nel procedimento per ingiunzioni, sono stati accusati di aver intrapreso attività criminali organizzate, promozione di giochi d'azzardo e riciclaggio di denaro sporco.
"Le sale da poker sono illegali in Texas", ha dichiarato il procuratore distrettuale Kim Ogg in una dichiarazione scritta. "Stiamo cambiando il paradigma riguardante il gioco d'azzardo illegale spostando la catena criminale e perseguendo il reato di riciclaggio di denaro e lanciando accuse di crimine organizzato contro proprietari e operatori".
I club privati ​​hanno trovato diversi modi per aggirare le leggi sul gioco d'azzardo dello stato non prendendo una quota del denaro giocato e facendo pagare le quote associative. Ma potrebbe non bastare se le somme sequestrate saranno confermate come illegali e oggetto di riciclaggio.
 
I giocatori non sarebbero stati presi di mira e stanno difendendo la room: "Questa è la sala da poker più legale che ci sia. È ridicolo quello che è successo ", ha detto un player che è arrivato da Dallas.
Un altro giocatore ha detto “non poteva essere successo nel peggior giorno per Prime."
"Non possiamo permettere che il gioco illegale vada avanti", ha detto il capo della polizia di Houston, Art Acevedo. "Spinge il crimine organizzato e alimenta altre attività criminali".
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.