Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Luca Pagano: 'Tifato alla morte per Sammartino, il miglior poker player d'Italia'

  • Scritto da Cesare Antonini

Luca Pagano e il tifo a Dario Sammartino al main event delle World Series of Poker 2019 dove ha chiuso secondo dietro al campione del mondo Ensan. 

“Ho tifato Dario Sammartino in tutti i modi possibili e immaginabili, uno dei pochi in questi anni, perché lo reputo davvero un bravissimo ragazzo in grado di togliersi grandissime soddisfazioni nel futuro e anche di migliorare un risultato come quello di stanotte, forse impossibile da ripetere, ma sempre e comunque da migliorare”. Luca Pagano impegnato ad Amsterdam per l’Igb Live e ormai concentrato a 360 gradi sullo sviluppo del suo team Qlash nel settore degli esports, non si è perso la nottata che ha tenuto sveglia l’Italia del poker per tifare Super Dario al main event delle Wsop di Las Vegas. Un secondo posto con rammarico per aver “missato” il braccialetto da campione del mondo di un soffio, ma con ben 6 milioni di dollari di vincita. “Dario è uno dei pochissimi giocatori vincenti che hanno la testa sulle spalle sia quando perdono che soprattutto quando vincono. Quindi  - prosegue Pagano - credo che questi soldi li metterà in cassaforte anche se una parte li rigiocherà e li perderà come è normale che sia per un giocatore. Ma è un bravo ‘guaglione’ e con la testa sulle spalle e sono sicuro che farà ancora cose meravigliose”. 

Pagano si sbilancia in un giudizio importante: “Credo che nessuno potrà contraddirmi se affermo che, già da tempo, è il giocatore italiano in assoluto più forte e adesso a Las Vegas ha dimostrato di essere anche uno dei più forti al mondo. L’ho conosciuto tanti anni fa all’Italian Poker Tour dove ho capito che era un professionista con grande determinazione e concentrazione, doti che ha dimostrato nel corso degli anni ma anche in questo 50ennale Wsop”. 

Sammartino ha dalla sua il futuro, quindi: “E’ destinato a rimanere ad altissimi livelli ancora per tanto tempo e prendersi tante altre grandi soddisfazioni - conclude Pagano - risultato di oggi impossibile da ripetere forse a stretto giro ma è comunque migliorabile. E può ancora migliorareperché  si può sempre migliorare”.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.