Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Mary: 'Amo il poker sportivo, ma non chiamatemi Molly Blom'

  • Scritto da Gt

Alla scoperta del Dreams Club, club gestito da Mary, una delle poche donne al comando di una room: ma non chiamatela Molly Blom.  

Troppo facile chiamarla Molly Blom? Sarebbe il suo soprannome perfetto anche se Mary non muove giri milionari a Los Angeles o New York ma organizza, da donna, tornei di poker sportivo. Se il tema delle “quote rosa” nel poker è ormai un modo più per ghettizzare che per promuovere il gioco al femminile, trovare una donna che organizza e dirige una poker room non è facile. Euro Rounders, sempre all’avanguardia, non poteva lasciarsi sfuggire una “primizia” del genere.

Ci siamo fatti raccontare la sua storia: “Mi avvicino al mondo del poker nel 2015 quando ero una semplice ragazza che lavorava in una sala biliardo - spiega Mary - un giorno stavo parlando con un mio amico giocatore che raccontava dei tornei che faceva nelle varie sale. Io non avevo mai giocato live un torneo e nn avevo mai visto una vera sala poker e lui mi dice organizzalo tu un torneo: sai giocare conosci gente e qui nella nostra zona non ci sono sale”.

Quanti discorsi finiscono nel nulla? Stavolta non è andata proprio così: “All’inizio l’ho presa come uno scherzo, non sapevo da dove iniziare nn avevo nemmeno il materiale per organizzare un torneo di poker live. Entrai presto in possesso del numero del mio attuale socio che organizzava tornei live e gli ho parlato del mio progetto. Con la sua collaborazione organizzai il primo torneo”.

Ecco che spunta la Poker Princess: “Come Molly inizio a fare ricerche su internet a cercare di imparare il più possibile e quel torneo fu un vero successo. Mi accorsi che questo gioco piaceva cosi, con la collaborazione del mio socio, abbiamo creato un appuntamento settimanale, fino a quando gli appuntamenti settimanali diventavano sempre di più e nel giro di due anni la gente aumentava sempre di più facendo nascere il progetto di una sala una vera, una vera e propria poker room. Ho iniziato a girare le varie sale per imparare e mi segnavo ai tornei di poker per guardare come funzionava una vera sala, dalla gestione alle strutture, ai dealer fino a tutto quello che potevo imparare per gestire una vera sala”.

Nel 2017 nasce il Dreams Club, la sala di Mary: “La mia sala si trova nella provincia di Frosinone (Torrice) e come tutti i circoli offre tornei live e per più di qualcuno rappresenta anche un punto di ritrovo per passare anche una serata come tutte o per approcciare al gioco dal vivo - prosegue Mary - la gestione con il mio socio Marco ha riportato di nuovo questo gioco nella terra di Ciociaria dove era un po’ dimenticato da anni e non era più apprezzato per colpa di molte gestioni sbagliate. Ormai la sala è aperta da tre anni e ha fatto bei numeri per un bacino di utenza abbastanza piccolo e garantiti importanti come 8.000 Freezeout tutto in una sera, cosa che poche sale fanno, alzando sempre un po’ di più il garantito e la gente ha risposto bene”.
Cosa offre oggi il club? “Il Dreams presenta uno schedule con garantiti importanti come un 20K che verrà organizzato a breve. Tutto questo grazie anche al mio staff cresciuto con me negli anni e facendo un buon lavoro di squadra!”.
Come nasce il rapporto con Antony Angeloni, Lele Sgherza ed Euro Rounders: “Hanno iniziato a scrivermi durante il mio primo garantito importante 15K tutto in una sera. Io, presa da questo torneo e con un’ansia terribile leggevo i suoi messaggi ma li ignoravo rispondendo sempre “ti faccio sapere”. Mi sono iniziata a informare su chi era e perché cercava proprio me che non ero nessuno. Così finita l’ansia torneo inizio a parlare con lui e ho ascoltato la sua proposta. Ho scoperto una bella persona, una grande realtà che, a pelle, mi ha fatto una bella impressione , aveva sentito parlare di me e della mia gestione come gestire donna , mi ha parlato del suo progetto e ho deciso di collaborare con Euro Rounders”.
Sei ancora novizia di Er? “Non conosco ancora bene tutto ma mi sono un po’ documentata e ho sentito la storia della nascita dell’organizzazione e quella di Antony. Ho seguito il suo milione garantito e ho gioito con lui quando la Prize pool è stata raggiunta. Ma adesso vedrò da vicino il lavoro di Euro Rounders a novembre in Repubblica Ceca e non vedo l’ora”. Sembra un gioco di parole ma anche noi non vediamo l’ora di conoscere live super Mary.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.