Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Il poker player piemontese 'Jovax' non ha battuto il coronavirus: il cordoglio della community

  • Scritto da Ca

Giovanni 'Jovax' Spione, poker player e dealer torinese, morto nella notte per coronavirus scatena l'amore e il cordoglio degli amici sui social. 

 

Era intubato da almeno tre giorni dopo essersi infettato col coronavirus. Nella notte Giovanni “Jovax” Spione, ha lasciato questo mondo e la community del poker live piemontese visto che, dopo aver giocato tantissimo con la disciplina che amava aveva trovato anche lavoro come dealer nel popolare club Palatorino. A segnalarlo a Gioconewspoker.it, Davide “Contebillo” Goffredo col quale abbiamo collaborato per molti anni al Casinò di Sanremo con Tilt Events di Paolo Ruscalla. Sui social, ovviamente, il cordoglio per questo player nato nel giugno del 1966 che era amato davvero da tutti. Aveva vinto anche 30mila euro (sono 68mila dollari le sue vincite totali) nel 2009 al Casinò di Saint Vincent ad un Italian Rounders Poker Tour. L’abbiamo spesso incrociato proprio in quegli anni e non possiamo che unirci al dolore per la sua scomparsa.

La malattia se l’è portato via in soli tre giorni da quando è entrato all’ospedale. Non è escluso avesse altre patologie ma è stato il Covid 19 ad aggravare la sua situazione.

Nei giorni scorsi probabilmente un altro player morì probabilmente per coronavirus e la speranza è che altri giocatori vincano questa mano decisiva: “Credo ci siano altri giocatori contagiati e so che alcuni sono già ricoverati, speriamo bene”, ha informato Contebillo. Ora bisogna stare vicino a chi è ancora “in gioco” e salutare con grande calore Jovax.
Share