Logo

Negreanu: 'Polk ha rifiutato tutte le mie proposte per la sfida, anche la beneficenza'

Daniel Negreanu spiega perché accettera la challenge con Doug Polk dopo la polemica social sul video dello YouTuber. 

Daniel Negreanu ha accettato i termini della sfida con Doug Polkma spiega in una lunga lettera, che pubblichiamo per interezza, cosa aveva proposto lui e cosa, secondo KidPoker, sta accadendo da diversi anni tra lui e il popolare YouTuber e player. Sta mettendo le mani avanti “Danielino”? Come al solito lasciamo giudicare ai lettori. Sulla parte tecnica ci permettiamo di dire che un campione come lui non dovrebbe temere Polk seppur sia specialista e specializzato nel format scelto. Ma sull’utilizzo della figura di Negreanu da parte di Doug e il rifiuto di assegnare parte delle vincite in beneficenza, dovesse essere tutto vero quello che dice il 5 volte campione del mondo, beh ci sentiamo di assegnare un punto a quest’ultimo. Perché non pensare anche a questo aspetto? Possibile che Polk abbia rifiutato? E se ha mollato il poker e il canale YouTube perché tornare a cavalcare l’onda mediatica degli insulti di Negreanu via Twitch?

Detto questo, Daniel ha sbagliato spesso e Polk non l’ha mai perdonato. E’ vero, però, che Negreanu non “fila” di striscio Doug mentre vale esattamente il contrario per l’altro protagonista della sfida.

Non resta che godersi la sfida. Ma prima l’analisi di Negreanu:

“Da una parte c’è chi ha giocato e studiato un format specifico per la maggior parte della sua carriera da player e si è stato autoproclamato "il migliore al mondo". D'altra parte, ci sono io che ho un totale di circa 6 settimane in totale di gioco in questo format nei miei 46 anni sul pianeta terra.

Proverà a dirvi che non gioca da un paio d'anni in modo che in qualche modo uniformi il campo da gioco, ma non ho giocato a questo format da circa 10 anni e, quando l'ho fatto, è stato per circa 6 settimane. Era poco prima del Black Friday.

Quindi non prendiamoci in giro con la falsa narrazione che si tratta di condizioni di parità.

Stiamo giocando al suo gioco specializzato NLH heads-up.

Sulla sua piattaforma specializzata, Internet.

Alle sue condizioni speciali, un cash game senza limiti di puntate.

Non c'è alcuna interpretazione possibile che tu possa trovare e che neghi credibilmente che io sia il perdente a partecipare a questa partita. Tutto è contro di me e accetto quella realtà. È simile a Steph Curry che sfida Shaquille O’Neal a una gara di tiri da 3 punti per decidere chi è il miglior giocatore di basket.

Farò comunque del mio meglio. Indipendentemente dal risultato, fintanto che farò del mio meglio troverò soddisfazione in questo. Ho sempre creduto nel fissare obiettivi, ma soprattutto, concentrandomi sul viaggio verso tali obiettivi. Mentre altri possono prendere in giro le mie alte aspirazioni, non mi impedisce di provare a raggiungerle. Mi ricorda una delle mie citazioni preferite:

“Non è il critico che conta; non l'uomo che indica come l'uomo forte inciampa, o dove chi ha compiuto le azioni avrebbe potuto farle meglio. Il merito appartiene all'uomo che è nell'arena, il cui volto è rovinato da polvere, sudore e sangue; chi si sforza valorosamente, chi sbaglia, perché non c'è sforzo senza errore e mancanza; ma chi si sforza effettivamente di compiere le azioni; chi si dedica in una causa degna; chi nel migliore dei casi conosce alla fine il trionfo del successo elevato e chi nel peggiore dei casi, se fallisce, almeno fallisce mentre sta osando tanto, in modo che il suo posto non sarà mai con quelle anime fredde e timide che non conoscono la vittoria o la sconfitta." -Theodore Roosevelt

Chiaramente questo è qualcosa che ha creato molto ronzio nel mondo del poker e i fan vogliono vedere questa partita. Cosa significa tutto se vinci o perdi? Niente. Può significare che un giocatore è migliore in una forma molto specifica di poker rispetto all'altro, ma lo sappiamo già. Ci sono alcuni dettagli che devono essere risolti, ma giocherò la partita.

Ho pensato che sarebbe stato più divertente ed emozionante giocare in modalità freezeout con stack profondi in cui inizi da 250 bb per 1000 mani e si gioca al meglio 5. Sarebbe stato essenzialmente un cash game freezeeout. Ha rifiutato. Vuole giocare $ 200- $ 400 fino in fondo per un determinato numero di mani. Ancora una volta, stiamo giocando sul suo territorio e secondo le sue regole.

Per quanto riguarda mostrare le mie carte coperte, è già favorito abbastanza e ciò non farebbe che aumentare il suo vantaggio permettendo a lui e alla sua squadra di analizzare il mio gioco.

Per quanto riguarda quante mani giochiamo, ho accettato di giocare tra 10k e 25k mani e questo è ancora da decidere.

Molti hanno suggerito di aggiungere una componente di beneficenza a questa partita per fare del bene al mondo, ma lui è contrario a chi è nel bisogno. Le organizzazioni benefiche non si preoccupano del modo in cui vengono ricevuti i soldi, sia attraverso una promozione o in forma anonima, ma ha un problema con le persone che usano la beneficenza nella promozione, altrimenti immagino che avremmo potuto fare qualcosa di positivo con questo. Ha rifiutato.

Quindi alla fine, perché lo sto facendo? Per dare alle persone quello che vogliono. Da molti anni quest'uomo si guadagna da vivere insultandomi regolarmente, ben oltre un'ossessione malsana, rigurgitando ripetutamente le stesse linee di attacco. Non perché crede veramente che io sia un mostro malvagio, ma puramente per guadagno personale travestito da qualche nobile causa.
Mi offendo quando i media del poker lo chiamano "avanti e indietro". Quanto è disonesto? Non ho mai realizzato un video su questo uomo, a malapena ho fatto riferimento a lui negli ultimi quattro anni, mentre il mio nome è costantemente sulle sue labbra. Dov'è la prova di un "avanti" in questo caso?
Forse questo faceva tutto parte del suo lungo piano di gioco. Attaccami all'infinito, maltrattami, deridimi, nella speranza di farmi accettare una partita di poker con posta alta. In tal caso, ben giocato. Hai il tuo desiderio”.
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.