Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Martin Jacobson dice addio a 888poker e lancia un progetto di coaching con Fattin

  • Scritto da Ca

Martin Jacobson, 'divorzio' consensuale con 888poker dopo tre anni di sponsorizzazione e lancia un progetto di coaching con Jattin. 

Non solo PokerStars e PartyPoker. Anche 888poker in modalità tagli e licenziamenti. Sì perché dopo 3 anni come ambassador del marchio tra i leader del mondo, Martin Jacobson ha annunciato il suo addio in queste ore tramite Twitter.

Il primo vincitore svedese nella storia del Main Event delle WSOP 2014 ha appena pubblicato il suo addio e, contemporaneamente, ha sfruttato l’onda dell’interesse che ha suscitato il suo addio lanciando quello che sarà il suo futuro. E sarà un'offerta di coaching sviluppata con il player colombiano Farid Jattin: "Il gioco continua, la decisione è reciproca al 100%, non ci sono problemi, va tutto benissimo!”, ha risposto il campione a un utente indicando che una nuova opportunità potrebbe essere dietro l’angolo.

Il multi-finalista European Poker Tour, Martin Jacobson ha accumulato 17 milioni di dollari sul circuito live, incassando 10 milioni di dollari nell’anno in cui il main event delle World Series regalava la prima moneta garantita per un importo che si colloca tra i titoli di campione del mondo più ricchi di sempre. Per fortuna Jacobson era già un reg rispettato e si era spostato in Inghilterra riuscendo così a incassare i 10 milioni senza pagare neanche un round di tasse. Poi non si è fermato, Martin, è ha vinto 7 milioni di dollari negli ultimi sei anni con tantissimi cash alle Wsop senza contare le attività online. Ha sfiorato il successo ad un 5mila dollari Deepstack Extravaganza del The Venetian per una moneta da circa 400mila dollari. Non ha più vinto un torneo ufficiale ma dopo essersi laureato campione del mondo e aver continuato a vincere per quegli importi pensiamo che possa essere assai soddisfatto della sua carriera. Insomma, dove si firma?
Share