Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Poker e bische illegali, spuntano casi su casi anche a Pasqua

  • Scritto da Redazione

Le bische di poker e gioco illegale continuano a dilagare anche nei giorni di Pasqua, l'ultimo caso a Salerno. 

Continuano a dilagare le bische di poker clandestine con un incremento dei casi proprio nei giorni delle festività pasquali visto che i controlli delle forze dell’ordine sono stati anche intensificati. Durante i controlli svolti in Campania è stato denunciato S.V., 33enne salernitano, per il reato di esercizio di giochi d’azzardo. E’ emerso, infatti, che in via G. Da Procida a Salerno aveva allestito una bisca con tre tavoli da gioco, carte, fiche, denaro contante per circa 700 euro e quanto necessario per una room di poker. Tutto il materiale è stato sequestrato e sono in corso ulteriori accertamenti per risalire ai partecipanti al gioco d’azzardo nel circolo.

Le operazioni sono state messe in atto dal Questore di Salerno in perfetta sinergia con i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e con il prezioso concorso dell’Esercito Italiano, della Polizia Municipale di Salerno, della Polizia Provinciale e delle Polizie Locali dei Comuni salernitani, sulla base di un dettagliato piano d’intervento che ha consentito di raggiungere nei giorni delle ricorrenze e nei giorni precedenti diversi risultati operativi.

Tanto per dare le dimensioni del fenomeno sono stati controllati 7756 veicoli, 12656 persone, 2590 esercizi pubblici e 336 persone per mancato uso della mascherina, sanzionate per assembramenti o per spostamenti non giustificati, oltre a 10 titolari di esercizi commerciali sanzionati per mancato rispetto della normativa anti-Covid, mentre 6 esercizi sono stati chiusi.

Nel sabato di Pasqua va ricordata l’operazione dei Carabinieri della Compagnia di Marsala hanno sorpreso 15 persone all’interno di una privata abitazione intenti in attività di gioco d’azzardo e scommesse tramite utilizzo di carte. I Carabinieri della Stazione di Petrosino e del Norm di Marsala, impegnati in servizio di intensificazione del controllo del territorio durante festività pasquali, con l’ausilio di personale specializzato nel pilotaggio di droni hanno individuato, intorno alle ore 19 circa quando ancora la luce del sole permetteva una nitida visibilità, un’abitazione dove dall’alto si notava una gran quantità di auto parcheggiate e persone che entravano ed uscivano dall’edificio.

Giunti sul posto in pochi attimi, gli equipaggi intervenuti, hanno potuto constatare la presenza di 15 persone che giocavano a carte  e scommettevano in un luogo adibito in tutto e per tutto a sala giochi, con tanto di registratore di cassa e turni di gioco ben scanditi che sarebbero durati tutta la serata come accertato dall’analisi dei block notes ritrovati nella sala . Il proprietario di casa, nonchè organizzatore, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri per il reato di esercizio abusivo di attività di giuoco o di scommessa, mentre i partecipanti sono stati sanzionati  per violazione normativa contenimento Covid-19. Oltre ai block notes, sono stati sequestrati a fini probatori personal computer, vari mazzi di carte e denaro contante, suddiviso in banconote di piccolo taglio, pari ad euro 142,00 custodito interno registratore di cassa. 
Share