Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ora è ufficiale: Caesars Ent. ha acquisito William Hill per 2,9 miliardi £

  • Scritto da Gt

L'acquisto del bookmaker britannico William Hill da parte di Caesars Entertainment è stato finalizzato sulla base di 2,9 miliardi di sterline. 

Finalizzata nelle scorse ore l’acquisizione del bookmaker britannico William Hill sulla base di 2,9 miliardi di sterline (4 miliardi di dollari) da parte del gigante statunitense dei casinò Caesars Entertainment, Inc, anch’esso passato di proprietà negli anni scorsi con l’intervento di fondi e altri investitori. Il deal è stato chiuso dopo aver superato il suo ultimo ostacolo all’inizio di questa settimana.

La chiusura della transazione ha portato William Hill a ritirarsi dalla Borsa di Londra giovedì mattina scorso e Caesars ad assumere la piena proprietà e il controllo delle proprietà terrestri e digitali dell’operatore.

L’accordo è stato annunciato per la prima volta lo scorso settembre quando William Hill ha preferito l’offerta di Caesars rispetto a un’offerta rivale della società di private equity statunitense Apollo Global Management. Determinante il via libera l’Alta Corte nel Regno Unito prima della fine di aprile.

Il problema era sorto visto che diversi fondi speculativi che detengono partecipazioni in William Hill hanno presentato delle istanze al suo consiglio di amministrazione, sostenendo che il bookmaker non aveva reso note informazioni “potenzialmente rilevanti” riguardo l’accordo prima del voto degli azionisti di novembre. Il tribunale, che ha tenuto un’udienza sull’acquisizione alla fine di marzo, ha ritardato la sua decisione di alcune settimane proprio per questo.

Ora che succede? Caesars ha detto che l’aggiunta di William Hill gli dà la possibilità di massimizzare le opportunità all’interno del mercato statunitense delle scommesse sportive e dei casinò online. Il gruppo allargato al momento fornisce servizi di scommesse sportive in 18 stati, in 13 dei quali offre scommesse mobili.

Caesars ha poi reso noto che ha in programma di essere operativo in 20 giurisdizioni con scommesse sportive legali entro la fine dell’anno.
L’acquisizione finalizzata di recente espande ancor di più la portata del programma fedeltà dell’operatore di casinò, Caesars Rewards, fornendo ai clienti di William Hill l’accesso a tale programma e la possibilità di guadagnare uno status di livello che è utilizzabile in tutte le proprietà terrestri e online di Caesars.
L’acquisizione del bookmaker britannico consente inoltre a Caesars di fornire in futuro un’offerta con un unico portfolio di prodotti di scommesse e giochi digitali all’interno del gruppo. E questo sarò anche un ottimo volano di crescita per il poker online, ovvio.
Share