Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Nft e Cryptopunks, i poker players sono già protagonisti

  • Scritto da Cesare Antonini

Nft e Cryptopunks saranno gli investimenti del futuro? I poker players sono già protagonisti mentre il mercato è già esploso. 

Possibile davvero che i Non Fungible Token siano il futuro dell’arte e dei giochi? C’è chi non ci capisce ancora nulla, chi sta iniziando ad assaggiare il concetto e qualcuno lo inizia a digerire. Intanto possiamo dire che alcuni pezzi unici di artisti già famosi sul web possono valere anche 440mila dollari e Wolf Game ha già una capitalizzazione di mercato da oltre 380 milioni. E i poker players iniziano a investirci e ad essere protagonisti, partendo dal mercato Usa, ovvio.

Gli Nft sono dei pezzi unici digitali e anche fisici che vengono creati per ricordare alcuni momenti, alcuni eventi, alcuni personaggi (vedi di recente il deal delle Wsop con una società specializzata) oppure sono delle creazioni digitali come quelle degli artisti più famosi come CryptoPunks e Bored Ape Yacht Club. Sono loro ad avere prezzi minimi rispettivamente di 100ETH ($ 440.000) e 45ETH ($ 198.000), mentre i nuovi Nft "gioca per guadagnare" come Wolf Game vantano una capitalizzazione di mercato di oltre $ 380 milioni come abbiamo detto.

Un piccolo passo indietro: la caratteristica dell’unicità è data dalla piattaforma blockchain e dalla criptovaluta collegata agli Nft che è quella di Ethereum.

Gli Nft sono probabilmente gli asset di investimento più controversi, alcuni credono che siano un espediente e una bolla destinata a scomparire ma i numeri sembrano dire il contrario. E come detto in avvio, il poker ha da subito abbracciato il fenomeno a partire dal Wpt, il primo a creare qualcosa di simile. I giocatori di high stakes come Mike McDonald, Jeff Gross, Dan Smith e Ryan Daut hanno tutti Crypto Punks del valore di circa $ 400.000 come immagini del loro profilo Twitter, con Bill Perkins che sfoggia un World of Women Nft.

Secondo il portale specializzato Coin Rivet, Poker e Nft sono la fusione perfetta. Naturalmente, ai giocatori di poker piace correre dei rischi e quale miglior business di questo tende alle loro preferenze? Già sui Bitcoin e le cripto sono in tantissimi ad investire e a farlo dagli albori del fenomeno.

Gli investimenti negli Nft sono una riserva di valore per i giocatori di poker. Dato che si tratta di un'industria molto nuova, ci si aspetta che gli oggetti da collezione come quelli di CryptoPunk aumenteranno ancora di più di valore fino a un punto in cui solo l'élite mondiale potrà permettersi di acquistarne uno.

Questo, in definitiva, è il punto cruciale di tutto. Gli NFT sono diventati uno status symbol: Jay Z, Wolf of Wall Street (Jordan Belfort) e Jason Derulo hanno tutti CryptoPunk come immagini del loro profilo Twitter in quello che viene spesso descritto come il "flex definitivo".

Mentre il mondo si spinge ulteriormente nella scoraggiante realtà di una distopia digitale, non c'è davvero modo migliore per ostentare ricchezza e status che attraverso un avatar retrò a 8 bit che ha un valore di mezzo milione di dollari.
Si riduce anche alla semplice teoria della domanda e dell'offerta. Attualmente, su 10.000 CryptoPunk, in vendita su OpenSea non c’è nulla. I titoli sono tutti delistati e sono disponibili su Larvalabs. 
Se un giovane giocatore di poker vince qualche milione in un torneo, in passato poteva immobilizzare i soldi in un’opera d’arte reale o in un orologio super costoso, investimenti che difficilmente perdono valore o, anzi, lo acquistano. Adesso il futuro sembra essere quello degli Nft.
Share