Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Aussie Millions, a forte rischio l'evento 2023 per i problemi del Crown di Melbourne

  • Scritto da Ca

L'attesissima serie di tornei Aussie Millions a forte rischio l'evento 2023 per i problemi legali del Crown di Melbourne.

Abbiamo spesso seguito le vicende contrattuali e legali del Crown Casino di Melbourne, Australia, sia sul nostro verticale di poker che di casinò. Su queste pagine per l’interesse che c’è per uno dei tornei più importanti al mondo, l’Aussie Millions. Il suo main event è tra i tornei più importanti al mondo sia per field che per buy in uguale (al cambio ovviamente dollari Usa/Australia)  a quello del main delle World Series of poker di Las Vegas. E abbiamo temuto fortemente che, prima o poi, questi problemi avrebbero potuto mettere a repentaglio l’organizzazione di questo mitico torneo.

Adesso, secondo diverse fonti provenienti dalla terra dei canguri, nonostante una nuova proprietà e la rimozione totale delle restrizioni anti pandemia, le autorità potrebbero rendere molto difficile se non impossibile ripetere l’evento.

Nel 2021 la poker room è stata chiusa. Le indagini sul riciclaggio di denaro erano uno dei tanti problemi che la Royal Commission aveva individuato. Tra questi i funzionari avevano trovato circa 200 milioni di dollari australiani in pagamenti illegali. Un anno dopo la società venne multata proprio per money laundering per 80 milioni di dollari australiani oltre a mettere sotto osservazione per due anni il casino e la licenza dello stesso.

Per ovviare a queste problematiche la nuova legge imposta al Crown Casino prevede il limite di 1.000 dollari in contanti per 24 ore e qualsiasi vincita superiore a questa soglia verrà controllata. Ogni flusso di denaro deve essere registrato e tracciabile al centesimo e anche i depositi dei giocatori vengono attentamente controllati, specie sull’origine del denaro che deve essere completamente provata.

Secondo la Victoria Gambling and Casino Control Commission sono le misure necessarie e ideali per prevenire un altro scandalo.

Giocare un evento del genere con questi paletti sarebbe complicatissimo. Non perché il denaro di questi eventi proviene da chissà quale fonte illegale. Una percentuale ci sarà, ovvio. Ma il timore sono le lungaggini che potrebbero complicare molto le operazioni di registrazione dei players ad eventi con alta affluenza o ai tavoli di cash game da un certo livello in su.
Ci sarebbe, però, uno spiraglio: le misure non dovrebbero iniziare prima della fine del 2023 ma poiché le autorità stanno attualmente osservando tutta la questione molto da vicino, il rischio è che per evitare problemi il Crown decida ex ante di non ospitare eventi internazionali o di un certo livello, proprio come l’Aussie Millions o altri eventi importanti.
Share