Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Dal poker al trading di metalli preziosi, guai per Dan Shak accusato di spoofing

  • Scritto da Gt

Il poker pro del Nevada Dan Shak accusato di spoofing nello scandalo che ha travolto Jp Morgan nel trading di metalli preziosi.

Dan Shak, noto poker player americano, è anche un trader di metalli del Nevada. Chi lo sapeva alzi la mano. Tuttavia la sua carriera nel mondo del business rischia di finire presto visto che è stato accusato di aver manipolato i mercati dell'oro e dell'argento usando una tecnica chiamata spoofing.

La Commodity Futures Trading Commission sostiene che Daniel Shak, che gestisce anche un piccolo hedge fund, ha ripetutamente piazzato ordini per contratti futures su oro e argento con l'intento di annullare le offerte prima dell'esecuzione. Chiamata spoofing, la pratica ha acquisito notorietà a seguito di un procedimento penale di alto profilo che ha coinvolto diversi banchieri di JPMorgan Chase & Co..

"Queste accuse dimostrano ancora una volta che la Cftc perseguirà vigorosamente nella misura massima consentita dalla legge, condotta scorretta che ha il potenziale di minare l'integrità dei nostri mercati", ha affermato in una nota Gretchen Lowe, la divisione ad interim della Commission per l'applicazione delle norme.

L'annuncio arriva mentre i giurati di Chicago hanno continuato un quinto giorno intero di deliberazioni sul massiccio caso di spoofing di JPMorgan, in cui tre ex banchieri sono accusati di gestire un'impresa criminale e di aver cospirato per commettere manipolazione dei prezzi, frode telematica, frode su materie prime e spoofing su metalli preziosi mercati a termine.

In pratica, lo spoofing intende far scattare reazioni nei prezzi in risposta agli ordini. Consentendo in seguito agli autori dell'operazione truffaldina di mettere a segno operazioni reali di minori dimensioni a condizioni di vantaggio. Cancellano poi rapidamente gli originali e vasti ordini. Una legge del 2010 ha reso simili attività fuorilegge, vale a dire ha messo al bando l'invio di ordini che i trader non intendo nei fatti portare a compimento.

Shak ha già un precedente, essendosi accordato con l'agenzia nel marzo 2015 per aver negoziato durante la chiusura del mercato dei futures sull'oro dopo che gli era stato ordinato di non farlo.

Shak, che è il fondatore di Shk Management Llc, è meglio conosciuto per aver partecipato a più di 150 importanti tornei di poker in cui ha vinto più di $ 11,7 milioni nel 2004. Gli investitori di metalli preziosi potrebbero anche ricordare Shak di più di dieci anni fa quando il Wall Street Journal ha riferito che il suo hedge fund ha agitato il mercato dell'oro dopo aver fatto scommesse sbagliate, costringendolo a liquidare la posizione e restituire denaro ai clienti. Shak all'epoca deteneva contratti in oro per un valore superiore al 10% del mercato dei futures statunitense.

Share