Logo

Mazzata a Dollaro Poker: Tancredi e Boi condannati dal Tribunale di Roma

Condannati il 'Re del poker' Luigi Tancredi e Antonio Boi nell'ambito dell'operazione Imitation Game. 

Ammonta a 4 anni e 6 mesi la condanna del Tribunale di Roma comminata al “Re del Poker”, Luigi Tancredi, imprenditore del settore del gioco online, indagato per associazione a delinquere e intestazione fittizia di beni già sequestrati. L'operazione, con tanto di blitz e arresto, è partita a gennaio 2016: gli agenti del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata della Guardia di Finanza (Scico) e del Servizio centrale operativo della Polizia di Stato (Sco), nell'ambito dell'operazione "The Imitation Game", eseguirono 13 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dei componenti di un sodalizio, vicino a varie organizzazioni mafiose, che gestiva illecitamente gran parte delle attività di videolottery e gioco online a livello nazionale e internazionale.

Al centro dell'inchiesta il sito online "dollaropoker", con server e struttura di gestione in Romania: secondo gli inquirenti “l'organizzazione riusciva a incassare ingenti somme versate su conti correnti esteri e poi fatte rientrare in Italia attraverso l'acquisizione di immobili”.
Tancredi non risulta comunque affiliato a nessun clan: tuttavia, secondo gli investigatori, avrebbe “avvantaggiato il clan dei Casalesi, concedendo il cosiddetto 'sistema dollaro', in esclusiva per i territori della provincia di Caserta”. Condannato a 3 anni e 8 mesi anche Antonio Boi, membro dell'organizzazione accusato di attività estorsiva finalizzata al recupero di crediti derivanti da debiti di gioco.
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.