Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

The Stars Group: nel primo trimestre 2019 poker ancora in calo ma primo asset aziendale

  • Scritto da Gt

The Stars Group mette in archivio i dati del primo trimestre 2019: il poker domina sempre ma cala ancora sensibilmente e cresce il betting. 

The Stars Group ha presentato oggi, 15 maggio, i risultati finanziari per il primo trimestre conclusosi il 31 marzo 2019 e ha fornito alcuni punti salienti e aggiornamenti aggiuntivi alla situazione aziendale.  Andiamo subito a vedere cosa è successo nel verticale che ci interessa, il poker online. “I ricavi del poker sono diminuiti di anno in anno, in linea con le aspettative, principalmente a causa delle fluttuazioni dei cambi. I Ricavi valutari costanti per il poker sono diminuiti del 5% anno su anno principalmente a causa dei continui venti contrari in alcuni mercati, tra cui la riduzione dei depositi da parte dei clienti a causa delle restrizioni locali su alcuni metodi di elaborazione dei pagamenti e su alcuni metodi di download delle applicazioni di poker The Stars Group, parzialmente compensato dalla continua crescita organica nella maggior parte degli altri mercati”, informano dall’azienda proprietaria della room dalla “picca rossa”, PokerStars.

Il poker rimane l’asset sempre più importante con ricavi per 214 milioni ma rispetto ai quasi 246 milioni di dollari del 2018 il calo è del 12,89% anche se al cambio il segno meno è del 4,5%.

Sulle scommesse addirittura del 20,2% e al cambio al 31,3%. Si ferma invece il gaming online in generale a più 1,3%. Il calo generale è del 10,8% e a trainare in modo negativo è proprio il poker.

A commentare è Rafi Ashkenazi, Chief Executive Officer di The Stars Group: "Durante il trimestre, abbiamo fornito componenti chiave dei nostri obiettivi per il 2019. Mentre continuiamo a gettare le basi per garantire una crescita sostenibile a lungo termine all'interno del gruppo, ora ci concentriamo anche sul posizionamento del nostro nuovo marchio Fox Bet come leader di mercato negli Stati Uniti.  Abbiamo continuato a vedere una crescita nella maggior parte dei mercati nel nostro segmento internazionale su base valutaria costante durante il trimestre, nonostante le difficili condizioni operative, la cessazione delle operazioni in determinati mercati e gli ostacoli contrari ai cambi che hanno un impatto significativo sui nostri risultati riportati rispetto al primo trimestre del 2018. Il nostro segmento del Regno Unito continua a superare le nostre aspettative operativamente con livelli record di nuovi clienti depositanti e un'accelerazione della crescita delle  puntate e dei ricavi di gioco, anche se questa prestazione è stata mascherata nei risultati riportati al minimo dei record.  Del margine netto del 5% In Australia siamo soddisfatti delle nostre prestazioni e continuiamo a costruire la nostra piattaforma per ottenere guadagni e quote di mercato ", ha affermato Ashkenazi.
 
Come finirà il 2019? “Guardando il resto del 2019, vediamo opportunità per una migliore crescita dei ricavi, con una pipeline di nuovi prodotti, contenuti e offerte, sfruttando il nostro talento e le competenze in diversi segmenti. Le nostre posizioni di leader in mercati interessanti, marchi forti, tecnologia e competenza operativa sono state rafforzate dalla nuova partnership con Fox Sports e ci posiziona bene per la crescita a lungo termine ", ha concluso Ashkenazi.
 
Intanto, come dicevamo, i ricavi di gioco per il trimestre sono diminuiti principalmente a causa delle fluttuazioni dei cambi. Il ricavo di valuta costante per il gioco è aumentato dell'1% anno su anno principalmente grazie alla continua crescita organica dei lanci di prodotti come "Spin of the Day" e al lancio continuo di nuovi giochi da casinò. Ciò ha più che compensato l'impatto della cessazione delle operazioni in alcuni mercati nel primo trimestre, in particolare in Svizzera (giochi e scommesse) e Slovacchia (giochi, scommesse e poker) e sfide operative in determinati mercati, incluse restrizioni locali su alcuni metodi di pagamento in lavorazione.
 
Le entrate di scommesse sono aumentate del 20% su base annua, nonostante abbiano affrontato anche contrattempi in valuta estera (poiché il ricavo di valuta costante per le scommesse è aumentato del 31% su base annua) e la cessazione delle operazioni in alcuni mercati, come indicato sopra. La crescita è stata principalmente il risultato di un aumento degli Stakes e del coinvolgimento dei clienti, guidato da nuovi mercati e alcuni lanci di prodotti, tra cui "Request-A-Bet", sfruttando la forza dell'innovativo prodotto Sky Bet. Il margine di vincita netto delle scommesse è stato relativamente piatto anno su anno.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.