Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gvc lancia partypoker in Nevada (e in New Jersey): al via la guerra con Wsop e PokerStars?

  • Scritto da Cesare Antonini

Gvc partypoker prova a sbarcare nel Nevada e poi nel New Jersey per fare concorrenza a Wsop e PokerStars nel poker online e nelle scommesse. 

Attualmente ad offrire gioco e garanzie è solo Wsop.com. L’alternativa Real Gaming è praticamente inesistente. Adesso pare che Gvc potrebbe sbarcare presto nel Nevada ovviamente con la sua room principale, partypoker.

 

Secondo alcune fonti americane Gvc avrebbe richiesto una licenza in Nevada in collaborazione con Mgm Resorts International. L'obiettivo principale è quello di creare Roar Digital, una piattaforma di scommesse sportive online, come parte di una joint venture tra le società.

Tuttavia, Mgm possiede anche il Borgata di Atlantic City, che è il partner perfetto per le operazioni di PartyPoker nel gioco d'azzardo online del New Jersey. Inoltre, l'applicazione di licenza include una richiesta di "gioco interattivo" che comprende specificamente anche il poker online. L’indizio porta alla prova che Gvc potrà riservarsi la possibilità di lanciare una piattaforma in Nevada nel futuro prossimo. Mercoledì 8 maggio la candidatura è stata approvata dal Nevada Gaming Control Board (NGCB). A votare contro solo il membro del consiglio di amministrazione Terry Johnson citando un caso che ha visto protagonista una proprietà di Gvc, Ladbrokes, acquisita lo scorso marzo.

 

Il gioco d'azzardo online è illegale in Turchia e per un certo periodo quelle operazioni illegali sono continuate. Gvc si è comunque sottratta appena gli è stata contestata l’illegalità di quelle azioni.
 
Anche se il voto è passato, il Nevada ha due agenzie distinte coinvolte nella regolamentazione e Gvc ha bisogno anche dell'approvazione di quest'ultima, la Nevada Gaming Commission (NGC), che si incontrerà sull'argomento questa settimana. Supponendo che passi anche il raduno con il NGC, passerà attraverso un periodo di licenza provvisoria di due anni durante il quale sarà sotto stretta sorveglianza e dovrà pagare $ 100.000 per coprire i costi di tali indagini nella propria attività.
 
Queste condizioni illustrano come l'approccio rigido delle due agenzie di regolamentazione del Nevada sia probabilmente uno dei motivi per cui le Wsop hanno un monopolio effettivo sul poker online nello stato.
Il New Jersey, al contrario, gode di una sana competizione a tre vie : 
WSOP / 888 NJ
Party-Borgata
 PokerStars NJ
(C'è un quarto operatorePala Poker, ma come Real Gaming, il suo traffico è piuttosto basso.)
 
Soprattutto, PokerStars è attualmente vietato di ottenere una licenza in Nevada a causa delle continue operazioni negli Stati Uniti dopo il passaggio dell'UIGEA federale, e ora vediamo che sta facendo appena rumore, supponendo che superi anche l'NGC.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.