Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Palmieri (Cryptomerchant): 'Valute virtuali sempre più diffuse, ecco la nostra per il gaming'

  • Scritto da Redazione Poker

Sulla scia della nascita di Libra di Facebook al via anche una criptovaluta per il mondo del gaming. 

A seguito del comunicato di Mark Zuckerberg, che ha annunciato l'imminente lancio di Libra, la prima criptovaluta legata al mondo social di Facebook, l'argomento crypto è diventato molto più "main stream". Sebbene la madre di tutte le crypto resti e resterà sempre la primordiale, ovvero il Bitcoin ("generato e non creato..per mezzo di Lui tutte le crypto sono state create), da oggi è possibile, anche nel mondo del gaming, ricaricare i conti gioco dei players utilizzando tutte le principali criptovalute.
Attraverso il portale di www.yheppa.eu si possono acquistare le ricariche di alcune delle principali poker room, utilizzando Bitcoin, Mamo Coin, Ethereum, Monero, Litecoin e presto anche Libra, la crypto di Facebook.
Tutto questo grazie al gateway di pagamenti di cryptomerchant.eu che permette qualsiasi ecommerce di integrare i pagamenti in cryptomoneta.

"Sono tantissimi i possessori di crypto nel mondo, - dichiara Massimo Palmieri founder di Cryptomerchant - tanti le hanno guadagnate con trading o semplicemente hanno fatto un investimento da 'holder' come si fa con le azioni tradizionali, ma spesso la domanda che si pone la gente è dove le posso spendere? Vero che si possono scambiare su exchange ma con costi di cambio e lunghe attese. Ora con il nostro gateway ogni esercente può vendere a tutti coloro che possiedono crypto, esercente fisico o ecommerce.

Per andare incontro all'esercente meno tecnologico, è possibile configurare la conversione in tempo reale delle crytpto in euro in modo tale che l'esercente riceva sempre questa valuta. All'estero - prosegue Massimo Palmieri, stiamo integrando il nostro software in diversi casino online e in Italia stiamo già trattando con alcuni book".
Le cryto saranno presto di uso quotidiano "e sopratutto andranno ad occupare uno spazio importante nelle transazioni online", conclude Massimo Palmieri.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.