Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

L'Italia riparte e il poker online torna ai livelli di inizio lockdown, i dati delle room

  • Scritto da Cesare Antonini

L'Italia riparte e il poker online accusa la flessione scendendo dal 25 al 22% nei tornei di poker e nel cash game tornando ai livelli di marzo 2020. 

Flessione nel mese di maggio sia nel poker tournament che nel cash game abbastanza prevedibile viste le riaperture di inizio mese e la ripresa del lavoro di tantissimi italiani usciti dal lockdown. Gli mtt hanno registrato 164,9 milioni di euro contro i 222,3 del picco di aprile 2020. Il cash game, invece, è sceso dai 393,3 milioni di aprile a 305,7 di aprile. La spesa di maggio per i tornei è di 14,3 milioni di euro  e per il cash game di circa 8,8 milioni. Il contributo per l’erario e la filiera scende sensibilmente nel mese in questione e ora sarà curioso vedere come si stabilizzerà nel mese di giugno quando la riapertura sarò definitiva e inizieremo anche a vedere gli effetti della ripresa di qualche circolo di poker live. Nei tornei il calo è del 25,8% mentre nel cash game la discesa è del 22,2%

In ogni caso i numeri sono simili a quelli di marzo quando tutta l’Italia si era chiusa in casa per contrastare l’emergenza sanitaria nazionale e mondiale. I tornei a marzo avevano fatto 172,5 milioni e nel cash la flessione è più netta visto che erano stati registrati 340,7 milioni di movimento netto.

 

Flessione di 3,71 punti percentuali per PokerStars che comanda sempre i tournament mentre Sisal Poker guadagna notevole terreno passando da 6,17 a 6,86%. Bene anche Snaitech che da 5,69% sale a 6,63%. Ovviamente le quote vanno dimensionate in base anche alla restrizione del volume generato. Poi approfondiremo i network iPoker e People’s Poker come hanno performato rispetto al mercato. Boom di E-play24 che passa da 1,71% a 4,15% e risale anche Lottomatica con una quota di spesa di 3,54% da quota 3,15% in aprile. Bgame sale sopra il punto percentuale mentre Oia Service (Betaland ed Enjoybet) stabili a quota 0,28%. C’era curiosità per il lancio in pieno lockdown di partypoker che ha ripreso le concessioni di Gd Poker e Bwin Italia del gruppo Gvc e ha performato uno 0,18%. Difficile, come detto, in questa fase poter crescere coi limiti del Dl Dignità.

 

Dati mtt maggio 2020

ROOM TOURNAMENT

QUOTA SPESA

POKERSTARS

61,01%

SISAL POKER

6,86%

SNAITECH

6,63%

E-PLAY 24 ITA LIMITED

4,15%

EUROBET ITALIA

3,76%

LOTTOMATICA

3,54%

888POKER

3,08%

BGAME SRL

1,05%

SKS365

0,80%

REPLATZ

0,36%

OIA SERVICES

0,28%

PARTYPOKER

0,18%

 

Nel cash game PokerStars scende sotto quota 50% ma regge rispetto ai tournament. Stabile Sisal Poker a 6,11% mentre Snaitech cresce di oltre mezzo punto percentuale. Lottomatica anche cresce di 0,59% mentre cala leggermente 888poker. Stabile sempre Oia Services a 0,45% e anche Bgame e Admiral. Mentre partypoker nel cash game cresce bene fino a 1,78%.
 
Dati cash game maggio 2020

ROOM CASH GAME

QUOTA DI SPESA

POKERSTARS

49,13%

SISAL POKER.

6,11%

SNAITECH

5,32%

LOTTOMATICA

5,04%

SKS365

4,70%

888POKER

4,45%

MULTIGIOCO

3,29%

EUROBET ITALIA

2,70%

PARTYPOKER

1,78%

BGAME SRL

1,14%

ADMIRAL SPORT S.R.L.

0,83%

OIA SERVICES LIMITED

0,45%

 
Share