Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Poker e Fortnite è possibile? Battle Royale ci prova e c'è anche Bilzerian

  • Scritto da Cesare Antonini

Fortnite incrocia il poker con Battle Royale Sit and Go Survival, un nuovo format che unisce l'hold'em con gli spararutto. 

Possibile far incrociare Fortnite con il poker? Ci sta provando GGPoker, room che non è giocabile per i players italiani a meno che non si trovino all’estero e c’è di mezzo anche un certo Dan Bilzerian, ambassador della room che si sposa benissimo con l’immagine della Battle Royale, il nuovo sit and go da 100 players spoilerato dal portale specializzato Pokerfuse.

Il gioco, Battle Royale: Sit & Go Survival, per dare il suo titolo completo, sarà inizialmente disponibile in quattro diversi livelli di buy-in low-stakes. Ognuno giocherà con 100 giocatori che si faranno strada attraverso tre fasi di eliminazione.

Il gioco prende in prestito vari concetti di successo da altri giochi di poker: fold rapido, taglie e freezeout, meccaniche all-in, diverse dimensioni del tavolo, gioco a tempo limitato, per creare un formato davvero unico ad alti livelli di abilità, di adrenalina e rake bassa.

Battle Royale di GGPoker è ben confezionato, con un marchio e un design eleganti, analizzano i giornalisti che l’hanno visto. Si basa sul concetto di videogioco battle royale di grande successo negli sparatutto in prima persona e GGPoker utilizza Dan Bilzerian come volto del gioco. Sebbene sia una figura controversa, il suo marchio personale si adatta bene al formato.
Dato il concetto unico e l'alto livello di rifinitura c’è da scommettere che il gioco avrà un notevole successo, secondo gli analisti del sito estero, e una nuova variante di gioco potenzialmente trasformativa che ricompenserà i giocatori che possono sviluppare nuove strategie e adattarsi al formato.
Share