Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

888 più William Hill, ecco come cambiano gli equilibri nel gambling mondiale

  • Scritto da Michael Haile, economista esperto di gaming

L'analisi di Michael Haile, Policy and Economic Consultant e collaboratore di Gioconews.it sull'acquisizione di William Hill da parte di 888 Holdings. 

Dopo una guerra a tre con la società di acquisizioni CVC Capital Partners, un precedente proprietario di William Hill, e il gruppo di private equity Apollo Global Management, 888 Holdings ha annunciato di aver acquistato l'attività internazionale di William Hill da Caesars Entertainment per 2,2 miliardi di sterline nel Regno Unito.

Caesars ha acquistato William Hill nel 2020 per 2,9 miliardi di sterline inglesi e all'epoca ha giustificato l'acquisizione dicendo che era interessata solo alle operazioni statunitensi di William Hill. 888 concederà a Caesars il marchio William Hill negli Stati Uniti in locazione perpetua.

Itai Pazner, amministratore delegato di 888, ha dichiarato che l'acquisizione è stata "un momento di trasformazione ed estremamente emozionante nella storia della nostra compagnia”. Inoltre, 888 ha dichiarato che l'accordo creerebbe "un leader globale di scommesse e giochi online" e "fornirebbe significative efficienze operative". William Hill è certo che la fusione consentirà di risparmiare almeno 100 milioni di sterline inglesi entro il 2025. L'accordo è stato finanziato con un debito di 2,1 miliardi di sterline inglesi, tuttavia 888 prevede di raccogliere 500 milioni di sterline inglesi dagli azionisti per ridurre il carico dell’investimento messo sul piatto.

L'acquisizione mette 888 alla pari con i giganti del mercato del gioco d'azzardo globale, aumentando potenzialmente le sue vendite da 814 a 2,5 miliardi di dollari e i suoi guadagni da 156 a 464 milioni di dollari. L'accordo fornisce inoltre a 888 una presenza al dettaglio e online equilibrata, oltre a prodotti di gioco e scommesse diversificati.

Questa è la seconda volta che 888 ha tentato di acquistare William Hill. Nel 2016, 888, insieme al casinò e all'operatore di sale Bingo Rank Group, ha fatto un'offerta per William Hill, un anno dopo che la stessa compagnia aveva tentato di acquistare 888 per 700 milioni di sterline. L'offerta di 888 fallì a causa del suo scarso valore all'epoca e dell'alto livello di debiti che sarebbe stato necessario per finanziare l'acquisizione.

888 d'ora in poi gestirà i restanti 1.400 negozi di scommesse nel Regno Unito di William Hill e le sue attività in Uk, in Europa e in America Latina, con una forza lavoro combinata di oltre 12.000 addetti. L'accordo è un enorme voto di fiducia per l'attività retail di William Hill e altri operatori del gioco d'azzardo presteranno molta attenzione alle prestazioni del settore della vendita al dettaglio di giochi d'azzardo. William Hill ha chiuso più di 800 negozi nel Regno Unito (da 2.333 nel 2018 a circa 1.400 attualmente), a seguito della riduzione delle puntate delle macchine da gioco (FOBT) da 100 a 2 sterline imposta dal governo del Regno Unito a seguito di una consultazione condotta dalla Gambling Commission e gli effetti del Covid-19. I restanti negozi di scommesse sono meno redditizi, ma hanno comunque un ottimo valore. 888 si aspetta che i clienti abbiano ancora un appetito per le scommesse terrestri come parte della loro esperienza di gioco. L'amministratore delegato ha inoltre aggiunto che 888 spera di utilizzare la proprietà al dettaglio per acquisire clienti per le sue operazioni online.

La fusione di 888 con l'attività internazionale di William Hill al di fuori degli Stati Uniti è l'ultimo consolidamento nel mercato globale del gioco d'azzardo poiché gli operatori stanno lavorando intensamente per creare economie di scala e penetrare in nuovi mercati e si aspettano normative più rigorose da quelli più maturi. Nel Regno Unito, ad esempio, il governo sta valutando di riformare i prodotti dei casinò online introducendo misure come un limite di puntata di £ 2 sulle slot machine online in modo da non fornire loro un vantaggio competitivo rispetto ai FOBT. Ci si aspetta che i grandi operatori resistano meglio a tali cambiamenti normativi dannosi.

L'acquisizione aiuterà anche 888 a rafforzare la propria attività online. Dopo la pandemia, le sale scommesse inglesi di William Hill sono state costrette a chiudere, ma le sue operazioni online hanno avuto ottimi risultati, con vendite online in aumento del 38% nella prima metà del 2021. Per sottolineare la validità della strategia aziendale 888 ha affermato di aver ricevuto “espressioni di sostegno” da ulteriori investitori, inclusa la gestione patrimoniale globale Aberdeen Standard Investments, sebbene gli azionisti debbano ancora approvare il piano.

Il rischio più grande per 888 e William Hill sarà un'integrazione di successo in quanto entrambe le società non hanno un grande record di fusioni e acquisizioni.

Share