Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sammartino a 'cavallo'! Vola al Day2 del 10mila $ Horse delle 50esime Wsop

  • Scritto da Ca

Dario Sammartino ancora a tutte varianti imbusta 116mila gettoni nell'Horse da 10mila dollari e un super field. 

Dario Sammartino c’è nel 10mila dollari H.O.R.S.E., l’evento 29 delle World Series of Poker, che ha attratto ben 161 players con 83 che passano al Day2. Super Dario ha imbustato ben 116.000 gettoni ed è l’unico azzurro in gioco nel solito field incredibile e coi più esperti delle varianti al mondo.

Al comando c’è Daniel Ospina per 255.000 chips e nelle primissime posizioni ci sono tre mostri sacri delle specialità da giocare in questo evento come Brian Hastings, Scott Clements e John Hennigan che lo scorso anno fu uno dei runner per il titolo del Wsop Player of the Year. Se continuiamo troviamo in settima posizione Marco Johnson poi un certo Mike Sexton e quindi Cary Katz e anche Daniel Negreanu.

Non a caso John Hennigan è il campione in carica di questo torneo e si è seduto a metà giornata proprio accanto al suo predecessore David Bach. Mentre Hennigan ha avuto una giornata di grande successo e ha accumulato un grosso stack per il Day 2 con 235.500, Bach non è riuscito a superare i 10 livelli da 60 minuti ciascuno.

 

Tra gli altri notabili che hanno fatto progressi ci sono Greg Mueller (193.000), Mike Sexton (186.500), Cary Katz (184.500), Daniel Negreanu (178.500), Jen Harman (157.500), Freddy Deeb (109.500), Brian Rast (101.500), Anthony Zinno ( 54.000) e Phil Ivey (50.000).

 

Ospina si è preso la chip leading negli ultimi due livelli della giornata dopo aver vinto un piatto Omaha Hi-Lo quando ha floppato scala nut e draw nut contro l’avversario che, al river, ha chiuso il second nut rispetto al player che è volato al comando. Super rimonta, invece, per Hastings che ha sofferto quasi per tutto il giorno.
Field impoverito da tanti out eccellenti come Frankie O'Dell, David Benyamine, Mike Wattel, Adam Friedman, John Monnette, finalista del 2018 David "Bakes" Baker, Todd Brunson, Benny Glaser, Frank Kassela, Mike Matusow, Eli Elezra, Layne Flack e Brock Parker solo per citarne alcuni.
L’anno scorso il torneo ha chiuso a 166 entries ma c’è aria di record anche per questo evento visto che ieri erano in 161 e c’è ancora la late registration aperta. Al Day2 si giocheranno sette livelli da 90 minuti con una bolla che verrà scoppiata a Day2 inoltrato.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.