Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

50th Wsop: Pescatori ancora itm nel 10mila $ Dealer's Choice

  • Scritto da Ca

Nottata di fuoco alle World Series of Poker con Max Pescatori ancora itm, Dario Sammartino super nello shootout e tanta Italia nel Double Stack. 

Max Pescatori centra il secondo cash ma non riesce ad entrare nel late stage che conta nel “$10.000 Dealers Choice“ mentre Dario Sammartino ci riprova nello Shootout, torneo in cui conta sempre e solo vincere. E poi tantissimi italiani qualificati Double Stack da 1.000 dollari. Queste le news concentrate in due frasi della nottata delle 50esime World Series of Poker. 

Andiamole a vedere, però, nel dettaglio. 

DARIO CI RIPROVA - Dario Sammartino supera il day 1 del “$3.000 NLH Shootout” e come prevede la regola, elimina tutti i rivali del suo tavolo e stacca il pass per il day 2. Quel pizzico di run che lo aveva abbandonato nell’Horse Championship lo ha premiato nello Showdown decisivo contro l’avversario che ha presentato coppia di 9 contro coppia di 3. Un 3 subito al flop lo fa passare in vantaggio, turn liscio e 3 anche al River lo fanno schizzare a premio ma soprattutto al Day2. 

Sono stati 313 i paganti per un prize pool netto di 845.100 dollari. “In the Money” ci vanno in 40 per 6.099$. Il campione invece porterà a casa una prima moneta da 207.193 dollari, oltre al bracciale. Field interessante per Dario con Rainer Kempe, Justin Bonomo, Andrew Lichtenberger, Maurice Hawkins, Jesse Sylvia, James Obst e Martin Zamani.

PESCA ANCORA ITM - Ottima partenza al Day2 poi un colpaccio con Nick Schulman e il crollo a ridosso dell’ultima pausa di giornata. Era ripartito con 88.700 ed era arrivato a circa 300mila pezzi Max Pescatori che, alla fine deve accontentarsi di una 13esima piazza per 14.818 dollari. Inizia, però, a macinare Day2 e intanto sono arrivati due cash.  In tutto sono stati 122 i paganti per un prize pool netto di 1.146.800 dollari che andranno a gonfiare le tasche di 19 giocatori: il cash minimo è di 14.818$,  quello preso dal “Pesca” mentre il primo classificato incasserà un assegno da 312.417 bigliettoni. Saranno 11 i giocatori a sbarcare al final day. Adam Friedman domina con 1.289.000 chips, mentre in corsa ci sono campioni del calibro di Shaun Deeb (1.002.000), Matt Glantz (910.000), Nick Schulman (396.000) e Jeff Lisandro (93.000).

Il count ufficiale
Adam Friedman 1.289.000
Michael McKenna 1,150,000
Shaun Deeb 1,002,000
Matt Glantz 910,000
David Moskowitz 641,000
Philip Sternheimer 621,000
Phillip Hui 568,000
Bryce Yockey 559,000
Nick Schulman 396,000
Majid Yahyaei 95,000
Jeff Lisandro 93,000
 
TANTISSIMA ITALIA NEL DOUBLE STACK - 3.201 entry per il Day 1B del Double Stack, ma alla fine sono 1.227 i giocatori ad aver imbustato almeno una chip.  Quel che è certo è che ci sono altri 12 italiani promossi al Day 2, a cominciare da un ottimo Giulio Mascolo: per lui 312.800 chip e addirittura 14° posto nel count ma il player gioca solo alle Wsop ed è sempre caldissimo quando arrivano i tornei che contano. Vola anche Mario Perati con 267.600, e come lui Gianluca Petrone con 235.900 e Andrea Buonocore con 226.700. Day 1B positivo pure per Morris Bonazza (148.700), Davide Suriano (143.600), Sebastiano Giudice (115.800) e Raffaele Sorrentino (101.000). Avanzano anche Gianbattista Corbelli (96.500), Walter Treccarichi (54.400), Vito Geruzzi (50.500) e Gianluca Speranza (38.800). Ottimo stack anche per Biagio Morciano. 
 
La top ten del Day 1B:
Sean Getzwiller 418,000
Yasheel Doddanavar 415,000
Andres Jeckeln 392,800
Eduards Kudrjavcevs 380,600
Rex Parsons 380,100
Terry Fan 372,600
Denny Lee 364,700
Thomas Hofmann 361,800
Yan Shing Tsang 350,000
Michael Noori 342,700
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.