Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Toby Lewis firma il triplete agli Aussie Millions 2020: 'Il Crown la mia casa e la mia banca'

  • Scritto da Ca

Toby Lewis ha firmato il triplete agli Aussie Millions, la location che ama e dalla quale ha ricavato 2,2 milioni di dollari. 

Non c'è due senza tre per Toby Lewis che firma una tripletta vincendo l'Event # 8: No Limit Hold'em Shot Clock Six Max del festival Aussie Millions al Crown Casino di Melbourne per ben 148.030 in dollari locali. Al cambio una prima moneta di 92.000 euro, inferiore anche al premio del nostro Pasquale Braco.
Ma è un dato puramente statistico visto che la soddisfazione di Lewis è davvero enorme. E non solo per i soldi che entrano in cassa. Il pro ha vinto gli Aussie Millions nel 2018 e poi la Challenge 50K a gennaio 2019. Ora l'inglese firma una terza vittoria al Crown Casino di Melbourne dominando un field di 258 partecipanti, tra questi terzo un certo Justin Liberto.

"Adoro questo posto - e lo crediamo bene caro Lewis - ovviamente c'è molta run dietro questi tre successi ma tutto questo ha anche a che fare con l'ambiente di gioco, il comfort offerto e la sicurezza per i players stessi. Mi piace questo posto, ma mi piaceva già prima che io vincessi", ha dichiarato il vincitore a Pokernews.

"Ho giocato così tanto su Internet che 30 secondi per decidere per me sono più che sufficienti: so cosa fare in tantissime situazioni che ho già affrontate. È un grande vantaggio. Sarà necessario introdurre più Time Bank, però, perché a volte il gioco diventa troppo veloce, ci sono alcune decisioni al turn o al river che meritano un po' più di pensiero, anche per i migliori giocatori del mondo", ha precisato il player che vanta $ 6,5 milioni di guadagni in carriera.

Con quasi $ 2,2 milioni raccolti a Melbourne, Toby Lewis non può fare a meno di proteggere i suoi amici. "Fanno lo stesso scherzo ogni anno, per loro vengo a prendere il mio stipendio al Crown. Spero che continui così qui in Australia", spiega quello che "si è divertito a giocare con una strategia leggermente più aggressiva del solito ".
"I tornei sono molto ben organizzati, tutto è molto professionale e ascoltano molto anche i desideri dei giocatori. Quando c'è un problema ci sono adattamenti e cambiamenti allo schedule , ecco perché le strutture migliorano. Coglierò l'occasione per giocare tutto e perché non firmare una nuova deep-run sul Main Event?”, ha concluso Lewis.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.