Logo

IPO888poker San Marino: super Speed e 1.497 entries totali! Updates del Day2!

IPO888poker San Marino: super Speed e 1.497 entries totali! Ecco gli aggiornamenti del Day2 e della corsa verso i premi. 

San Marino - Sono 283 le entries totali del Day1E Speed con 109 players che si qualificano al Day2 che riparte alle 18 con 382 giocatori raccolti da ben 5 starting flight!  In attesa del payout ufficiale la corsa verso la zona bolla è lunghissima visto che dovrebbe risolversi intorno alla 140esima posizione. Il prize pool ha sfiorato per 1 buy in i 690mila euro su un garantito da 500mila euro di partenza. La prima moneta sarà ricchissima e il field è davvero di grande qualità. Si sono qualificati in tantissimi dal flight Speed ma ci sono molti stack short e l’inizio giornata dalle 18 sarà durissimo per molti players.

ORE 3:30, VICINI ALLA FINE DEL DAY3, ECCO IL COUNT - Tra i 58 left dell’ultimo livello del Day2 dell’IPO888poker San Marino da 1.497 entries per oltre 680mila euro di montepremi e 125.535 euro di prima moneta, sono tanti gli ottimi players che cercano di approdare al Day3 di oggi, lunedì 19 luglio. Nel count dell’ultimo round, il nono, sembra essere avanti Andrea Ricci con 2,3 milioni di chips con Mario Perati a 1,9 milioni e Davide Calvaresi e Giuseppe Zarbo a 1,7 milioni a inseguire. Giovanni De Martino stabile a 1,6 milioni. On fire Cecilia Pescaglini che volta 1,3 milioni dopo aver visto tre volte AA. Nell’ultimo colpo elimina Fabio Gamba che ha QJ e trova anche la “donna” sul board che non basta. Vola sugli 1,3 milioni anche Michael Uguccioni come Pietro Brandimarte. Ottimi stack anche per Matteo Cirillo a 1,1 milioni, Giuseppe Rosa a 1 milione di gettoni come Lyudmila Rudova. Scende un po’ Alessandro Scermino a 900mila e, insieme a lui altri tre winner dell’IPO come Simone Speranza a 1,4 milioni e più short sulle 400mila sia Michele Guerrini che Luca Delfino.

Altri stack con Martino Cito a 600.000, Marcello Miniucchi a 800.000 e Alex Longobardi 900.000 gettoni.

Tante le out eccellenti con Nicola D’Anselmo, ottimo player high stakes, che esce 68esimo per 1.861 euro e nello stesso livello di premio c’è Josef Gulas, player ceco che supera gli 800mila dollari proprio in questo torneo. Out sempre nello stesso scalino Carlo Savinelli, vincitore di un IPO in 72esima piazza e la posizione successiva Giorgio Soceanu. Resistono fino alla 77esima e 78esima posizione il dottor Nunzio Vanoncini e Andreino Benelli che si è trovato in un tavolo molto duro con Savinelli e Alessandro Scermino e, come ha confessato lui stesso, “avevo pochi margini di manovra”. Un altro itm all’IPO per Salem Issam che esce in 83esima posizione e gli continua a mancare una deeprun importante.

Nella fascia dei 1.654 euro troviamo Ettore Esposito e Maurizio Melara mentre Antonio Fragale esce nello scalino da 1.447 euro, Michele Albertini, Armando Di Giorgio, Sergio Benso e Predrag Budakovic, Eugenio De Marco e Emanuele Staccioli. Un altro Ipo winner, Fernando Colazzo, è uscito in 124esima piazza per 1.241 euro e a seguire Egidio Aragno e anche Lello Savarese, e Guido “il poggiaiolo” Pieraccini tra gli altri.

ORE 00:30, BOLLA SCOPPIATA E COPPOLA OUT IN UN COLPO PAZZESCO DA 2 MILIONI - Bolla scoppiata, in 140 a premio e le eliminazioni corrono veloci ma, succede l’imponderabile, al tavolo di Fabio Coppola che con la sua eliminazione genera il chip leader, Giovanni De Martino, che vola a 2 milioni di chips.

Ma andiamo per ordine e vediamo com’è andata la zona bolla scivolata via anche in maniera piuttosto easy con due raddoppi degli short a 143 left e poi due eliminazioni fino alla mano decisiva in cui è coinvolto anche l’italofrancese Giuseppe Zarbo. Apre il chip leader da middle position per 27.000 (il livello è il 6000/12000), c’è il call da mp1 di Douair Abedelhafid e call anche Zarbo da bottone con QQ.

Flop: 8-3-10 con due picche, check Original kaiser, esce di 33.000 mp1 e Zarbo fa 120.000. Passa or, all in mp1 e call con lo short Douair che gira JJ e turn e river non risolvono nulla.

Tutti a premio e iniziano le prime eliminazioni. Prima di elencarvi quelli andati a premio dopo lo scoppio della bolla, ecco il colpo che spedisce De Martino a circa 2 milioni di gettoni. La dinamica è semplice: De Martino è cresciuto tantissimo aprendo tantissime mani e Coppola difende il suo BB da 35.000 di open dal bottone 3bettando a 86.000 chips. De Martino prende in mano 86.000 per callare ma aveva già impegnato il rilancio e con questa mossa apre il raise! Alla fine Coppola manda tutto convinto che non avesse una mano superiore alla sua e che De Martino avrebbe foldato quasi tutto. Ma si ritrova con AK vs AA, due Assi rossi e il K di cuori. E’ importante sapere questo perché sul board escono 4 cuori e De Martino chiude addirittura flush nuts! Coppola out in 136esima posizione per 1.241 euro. Il primo a uscire in 140esima posizione Dan Lucian Semenescu e poi Marco Amata, Alessandro Sallustio, Giuseppe Moio e Matteo Valentini dopo Coppola quindi Romir e Simone Vecchi.

ORE 19:20, 115 PLAYERS OUT IN UN LIVELLO E MEZZO! - Corrono velocissime le eliminazioni a IPO888poker con 115 players usciti in meno di un livello e mezzo. Ovviamente i tanti players qualificati con il flight turbo avevano stack abbastanza ridotti e in molti sono usciti subito a caccia del raddoppio. 

Ottimo colpo per Salem Issam che al primo livello di gioco 2.500/5.000 ha eliminato un players salendo sopra la media che in quel momento era 208mila gettoni. Da BB contro il cutoff si ritrova su un board Q fiori 8 fiori 7 picche, check, esce cutoff, raise Salem 44000, 3betshove e call di Issam che gira Q4s a quadri contro coppia di 9. il 9 di picche apre un draw di colore col J di picche al turn ma il river non chiude nulla all'avversario che esce e manda Isssam alle stelle. 

ORE 17:30, LA CHIUSURA DELLO SPEED - Intanto monitoriamo un po’ i migliori stack con Angelo Mancini che vola in testa con 441.000 chips e poi un reg di IPO e i tornei italiani Martino Cito 316.000 gettoni e poi Domenico Rao con 253.000. In ottima posizione Agostino Ascone 232.500 gettoni poi Ivan Barbuto che riesce a qualificarsi a 220.500 gettoni e Antonino Calibrò centra 220.000 gettoni. Davide Pavone, finalista IPO San Marino imbusta 185.500 chips come Egidio Aragno 180.000 e Umbero Ferrauto arrivato proprio per lo Speed col rischio di perdere il torneo visto che ha smarrito per poi ritrovare quasi subito i suoi documenti, che ottiene 167.500. Si è rivisto Iacopo Brandi ai tavoli, ottimo player della prima ora del poker d’Italia nonostante la giovane età, con 137.500 e poi Antonio Brando 134.000 e Guido Pieraccini a 122.000 gettoni.

Si qualifica all’ultimo Day anche Riccardo Saraniero con 115.000 gettoni e poi una serie di super nomi come Pasquale Braco 91.000, Leonardo Parmiggiani 86.500, Lorenzo D’Antimi 86.000, Andrea Cortellazzi 83.000, Mario Llapi 60.000, Cecilia Pescaglini 57.000, Enrico Mosca 55.000, Predrag Budakovic 50.000, Carmelo Battaglia 49.000, Nicola Celiberti 44.500, Fabrizio Fautario 40.900, Nunzio Vanoncini 38.000, Moreno Di Domenico 33.500, e purtroppo molto short Andrea Fossati 27.000.

Da segnare con la penna rossa la qualificazione di Mario LLapi che si è iscritto all’11esimo livello. Per lui, finora, pochissimi minuti giocati visto che in un flight è addirittura uscito alla prima mano JJ vs set di 3 dell’avversario.
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.